SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano: Favole da Cavalletto in mostra alla Rocca Malatestiana

Dal 14 al 28 agosto le opere di Walter Gasperoni

1.302 Letture
commenti


clicca per ingrandireDomenica 14 agosto alle ore 19.00 negli spazi espositivi della Rocca Malatestiana si inaugura la personale di Walter Gasperoni, dal titolo "Favole da cavalletto".L’evento, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano in collaborazione con il Centro Culturale "Una Arte Contemporanea", è incentrato su tre grandi opere dell’artista sammarinese sostenute da tre grandi cavalletti (realizzati da un valente artigiano sul modello originale) che ricordano il famoso quadro Il pittore nel suo studio di Rembrandt.
Walter Gasperoni è nato nel 1943 nella Repubblica di San Marino, dove vive e lavora. Nei quadri che dipinge l’artista è un burattinaio che racconta, attraverso originali figure di sua invenzione dotate di gambe e braccia lunghe, le sue fiabe con singoli fermi d’immagine. Tra le principali esposizioni personali vanno ricordate quelle nelle gallerie Mazzoli (Modena, 1981), Diagramma (Milano, 1982), Murnik (Como, 1984), Campanile (Bari, 1992), Pio Monti (Roma, 1994), Studio d’Arte Raffaelli (Trento, 1996), Loggia degli Zavattieri (Vicenza, 2000), Una Arte (Fano, 2001).
Questa mostra, così come tutto il percorso di Gasperoni, è volta a cogliere tutti quegli aspetti che costituiscono l’humus della favola, in particolare quella popolare che rivela il mondo sotterraneo e profondo di un rapporto eterno tra uomo e sogno. L’infanzia, il paese natale, l’odore della terra fronteggia il sapore salmastro dell’azzurro mare sottostante, la solitudine di noti stellate, la luna testimone di speranze eterne, l’uomo centro dell’universo, che diviene attore e spettatore del teatro della vita e della morte, tutte rappresentazioni intime che l’artista amalgama in metaforico linguaggio. In questo rabdomantico viaggio Gasperoni tenta di disegnare, con la sua ricerca, un mondo che conduce al futuro dell’arte. Il futuro dell’umanità.La mostra sarà presentata da Lucrezia De Domizio Durini, operatrice culturale, giornalista, scrittrice, mecenate che opera da oltre trent’anni nel campo della cultura internazionale. Ha portato in Italia le opere e il lavoro di Joseph Beuys, uno tra i più significativi personaggi della storia dell’arte mondiale del secondo dopoguerra, di cui è militante e studiosa condividendone profondamente l’intera filosofia.
Apertura: 14 – 28 agosto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 20.00.

Pubblicato Venerdì 12 agosto, 2005 
alle ore 15:36
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno