SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Biondi Abbigliamento - Saldi inverno 2024 -70% - Castelleone di Suasa (AN)

Test del DNA contro la cacca dei cani lasciata per strada a Senigallia

E' la richiesta del consigliere Campanile

A Senigallia ci sono più di 10.000 animali domestici e da anni la città si è attrezzata per offrire diversi servizi, idonei anche a favorire il turismo, sempre più “Dog Friendly”.

Agli sgambatoi recintati, agli accordi con i ristoratori, alle ciotole con acqua nei bar, alla rimozione dei divieti nelle zone di verde pubblico, agli stabilimenti balneari fatti ad hoc per ospitare gli amici a quattro zampe si contrappone, purtroppo, il comportamento incivile di alcuni concittadini che lasciano per strada le deiezioni dei propri animali anziché raccoglierle.

Ecco allora che la cacca dei cani fa dappertutto bella mostra di sé facendo “felice” chi cammina e le mamme che portano a giocare i figli nelle zone verdi, ingenerando una insofferenza gratuita ma comprensibile verso i proprietari e dando una pessima immagine di Senigallia e dei senigalliesi.

Sono previste multe, e pure salate, per chi non raccoglie la cacca dei propri animali ma è impossibile applicarle. Occorrerebbe infatti essere presenti nel momento del bisogno, che molto spesso ad ore impossibili.

Il fenomeno non accade solo nella nostra città. Ecco allora che due comuni piemontesi (Carmagnola e di Orbassano in provincia di Torino) hanno ribaltato la prospettiva mettendo in piedi un sistema che ha permesso, in questi giorni, di far arrivare le prime multe (oltre 150,00 euro ad infrazione) agli incivili concittadini.

La soluzione è semplice quanto radicale: non inseguire più il momento dell’atto ma prenderne consapevolezza quando diventa incivile. Da una parte c’è l’identificazione genetica dei cani (obbligatoria a pena di multe da 50 a 500 euro) e dall’altra c’è il campione trovato negli spazi pubblici. Dall’incrocio dei dati esce il nome del proprietario e la multa può scattare inesorabile.

Amo Senigallia esorta il Sindaco Olivetti a seguire l’esempio dei due comuni piemontesi per difendere i senigalliesi rispettosi del decoro cittadino, portare pulizia e punire adeguatamente gli approfittatori. Il fenomeno degli animali domestici è in continua crescita come pure la tendenza esibizionistica che non ha nulla a che vedere con l’amore verso gli amici a quattro zampe.

Una cosa è certa: il problema c’è e quello fatto finora (compreso quello fatto dalla destra che governa la città da oltre tre anni) non funziona. Giusto prenderne atto e cambiare strada, tanto più che oggi si può alzare il telefono ed informarsi risparmiando tempo ed energie.

Gennaro Campanile
Pubblicato Martedì 6 febbraio, 2024 
alle ore 10:32
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ci sono 13 commenti
miguel2 2024-02-06 16:37:41
Assolutamente d'accordo con Campanile, città tanto lodata per il turismo e poi trovi merda di cane ovunque!
Quando però dice "Sono previste multe, e pure salate, per chi non raccoglie la cacca dei propri animali ma è impossibile applicarle" Si comprensibile, beccarli sul fatto mentre fanno finta di non notare il cane che si è improvvisamente piantato a terra non è pensabile ma è anche vero che ci sono multe per chi lascia i cani liberi in spiaggia ad esempio o nel "bosco" alla Cesanella, in questo caso non sono i proprietari a fare i finti tonti ma la Polizia che passa sul lungomare, sono gli unici che non si accorgono. Non si muovono nemmeno se gli telefoni e dai la posizione.
E questo non succede solo negli ultimi 3 anni caro Sig. Campanile, la vedo spesso a passeggio sul lungomare o in spiaggia non mi dica che non li ha notati anche negli anni passati, diciamo che per prendere i voti la politica ha chiuso non uno ma due occhi. Il Comandante di Polizia Municipale risponde al Sindaco, se non si muove evidentemente ha le sue ragioni e questo vale anche per moto e scooter modificati che vengono lasciati liberi di imperversare per la città.
Glauco G. 2024-02-06 17:41:57
Secondo me..questo metodo è contestabilissimo. 1^ devi analizzare ogni "escremento"..se il tuo cane fa 3 pezzi..tu analizzi 3 pezzi...poi servono le foto per dimostrare dove hai trovato il "bisogno" del cane e mi devi indicare il mio esatto pezzo analizzato. se non fai tutte queste cose te la constesto perchè troppo ambigua la prova. Non credo esista una multa senza presa "diretta" della trasgressione...il velox ad esempio fa la foto e nella foto mi fa vedere io che passo di fronte il velox....km /h zona dove è stata presa..orario data ecc. ecco...io voglio una cosa del genere e poi ne riparliamo...capito ora quanto può valere quella proposta? per chi concorda con me che è una proposta di "cacca"....bingoooo..esattamente questo penso di questa proposta. Detto questo...concordo sul discorso "incivili" ma il problema è più del privato che del pubblico....trovare un modo non è semplice...di sicuro potrebbe aiutare un aumento di bidoni dei rifiuti (non bidoni completi ma quelli per i cani)...se raccolgo un bisogno del cane mi aspetto di buttarlo via praticamente subito non dopo 3 ore di passeggio a casa mia perchè non esiste nessun bidone in giro (tranne il lungomare). iniziamo dalle piccole cose no?
miguel2 2024-02-06 18:44:14
Facciamo una legge per chi le lascia pure nei commenti please
Glauco G. 2024-02-07 10:13:20
@miguel2 concordo
Glauco G. 2024-02-07 10:26:58
beh...oggi mi sono divertito a cercare cosa dicevano gli "esperti" a Bolzano dove stavano oppure vogliono fare la stessa cosa....ops...i veterinari cosa dicono? esattamente quello che dico io...copio e incollo le loro parole....un esempio su tutti..i campioni NON DEVONO ESSERE CONTAMINATI...COME SI PUO GARANTIRE QUESTO??? ecco cosa dicono i VETERINARI...non io ma LORO...comunue...scordatevi che io farò fare il DNA lal mio cane...ma proprio scordatevelo...se faranno far eil DNA a tuti i cani che entrano a Senigallia oK...altrimenti asolutamente NO..non esiste che io rischioo multe (pe rmia fortuna no perchè raccolgo) e un tursita può lasciare gli escrementi in giro..dai su.siamo seri.non so se fa piu ridere chi mi insulta oppure l'articolo..detto questo......Veterinari contrari Senza contare che restano in sospeso diversi interrogativi. Ad esempio chi effettuerà l’analisi del Dna? Secondo Schuler gli stessi veterinari. «Noi non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione in merito, quello che sappiamo lo leggiamo sui media - spiega Franz Hintner, presidente dell’Ordine dei Veterinari. - Siamo contrari a questa legge perché non risolve il problema e i prezzi sono altissimi. I campioni di feci, oltre a essere raccolti, non devono essere manipolati e contaminati da altri animali. È impossibile che il Servizio Veterinario Provinciale possa fare tutto ciò. E i cani non registrati? E i cani che vengono da fuori? Chi paga tutte queste spese? Chi manda le 30.000 lettere di avviso a proprietari che magari hanno anche cambiato indirizzo? Chi assicura che i test siano esatti? Chi paga gli eventuali ricorsi?». «Presumo che quando e se arriveranno le multe, saranno in molti a impugnarle e noi assisteremo legalmente i nostri associati - assicura Filippo Maturi. - È una tassa illegittima che tra l’altro travalica i confini provinciali. Tutti gli allevamenti sarebbero obbligati a pagare il test anche per i loro cani che andranno in altre zone d’Italia. È veramente incredibile come anche questa volta la Provincia si distingua, ma da un punto di vista negativo. In tutta Italia cercano di venire incontro a chi adotta i cani dai canili, con contributi vari, anche perché meno cani nei canili corrispondono a minori spese per la comunità. Qui si fa il contrario. Qui c’è una visione distorta e anacronistica rispetto ad un atteggiamento civico e civile di altre province». Marco Galateo, consigliere provinciale, è sempre stato contrario alla profilazione dei cani proposta dalla Svp. «Ci siamo sempre opposti e si dimostra un provvedimento fallimentare. In 2.000 hanno fatto il test del Dna a fronte di 35.000 e più cani. Io sono comunque fiducioso: affronteremo il tema la prossima settimana in sede di trattative per la nuova giunta». Dubbi sulla possibile attuazione della legge li hanno anche i Freiheitlichen. «Il tempo stringe e ci sono ancora troppe domande sul tappeto in attesa di risposte. - ci dice la consigliera Ulli Mair. - Chi preleva le feci? I vigili hanno altro da fare. In che condizioni devono essere le feci? Chi paga le spese che saranno enormi perché tanti test saranno inutili, come quelli sui cani non registrati o dei turisti? Chi pagherà tutti i ricorsi? Gli stessi veterinari sono contrari. Dovremo tenere conto di tutto questo e trovare una soluzione, come multare pesantemente chi sporca e mettere più contenitori per raccogliere le feci. Così com’è questa legge non funziona. C’è sempre la possibilità di indennizzare in qualche modo chi ha già pagato per effettuare il test del Dna».
Glauco G. 2024-02-07 10:36:23
Infine..un consiglio a Campanile..ovviamente libero di non accettarlo ma..le leggi, in genere, si fanno per TUTTI non per alcune categorie...tanti anni fa qualcuno tentò questa strada e sappiamo tutti che non è stata una scelta saggia....non credo sia saggio tentare la strada delle leggi solo per i cittadini di Senigallia....se poi chi la propone andrà alle prossime urne..beh..sapere che esiste un politico che propne punizioni a noi di Senigallia e lascia liobertà assoluta a turisti e persone che abitano fuori il comune...beh non la trovo una mossa da genio..tutto qui. 1 voto lo ptrai trovare (miguel2) ma poi? vedremo alle prossime elezioni.
mik76
mik76 2024-02-07 19:20:57
levateje er vino [cit.]
miguel2 2024-02-08 14:01:09
Mi sa che non avete capito il senso dell’articolo, è un basta ad una città piena di merda ovunque.
Il test del DNA non lo fanno nemmeno alle persone figuriamoci alle cacche dei cani è un segnale we dire è inutile che fai finta di non aver visto perché tanto ti troviamo! Segnalazioni, telecamere, controllo del territorio, quando ne hai beccati una decina (basta un giorno) gli altri si adeguano, stessa cosa per i cani lasciati liberi in spiaggia o perfino nel bosco urbano anche se hanno lo spazio dedicato a 50mt.di distanza. La battaglia e contro l’ignoranza della gente, l’italiano medio purtroppo non sa autogestirai in modo civile quindi va mazzolato. Lo so che la prospettiva di raccogliere le cacche dei vostri cani non vi piace ma amare un animale significa anche questo.
Mentre scrivo il solito imbecille sta passando con la moto a tutto gas in area residenziale facendo scoppiare la marmitta per fare ancora più casino, qui non è una questione di cani il problema è generalizzato purtroppo la gente di questa città è maleducata e ignorante e per troppo tempo si è fatto finta di niente per un ritorno politico.
Glauco G. 2024-02-08 14:41:12
@mik76 ok non bevo più il vino..contento te che andrai a raccogliere la .....dei cani. che ti devo dire..se queste sono le leggi che amate....campanelli è arrivato a quota 2 voti
Glauco G. 2024-02-08 14:42:22
@mik76 oppure Campanile (il correttore mi mette campanelli ahah) deve togliere il vino? scusa..non ho capito a chi si riferisce la tua citazione
Glauco G. 2024-02-08 17:45:05
@miguel2 secondo me non hai capito chi scrive...lui propone proprio quello. poi..il concetto di base è condivisibile...ovviamente ...sono il primo a lamentarmi delle persone incivili...ma sei un politico...proponi cose decenti non favole ...se in alte città commettono errori così grossolani..tu non devi copiarli..copia le cose fatte bene non le schifezze
mik76
mik76 2024-02-08 21:16:50
@glauco.g la citazione è ovviamente rivolta al redattore dell’articolo e per il resto si fidi io raccolgo sempre e ovunque quello che produce il mio cane e anzi anche quello dei cani degli altri e ai fidi ancora di più che il mio voto mai andrà a certi personaggi in cerca d’autore (altra cit.)
barbara51 2024-02-09 00:45:08
La proposta è un segnale? Come la panchina rossa per sconfiggere a violenza sulle donne? I problemi si risolvono con proposte fattibili e azioni concrete, i segni e i simboli lasciamoli all'algebra.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura