SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Innoviamo la mobilità sostenibile a Senigallia: apriamo il confronto”

Giovanni Giovannelli (CISL) interviene dopo il drammatico incidente di Marzocca, costato la vita a un bambino

Giovanni Giovannelli

Siamo nella settimana della mobilità sostenibile e purtroppo abbiamo dovuto registrare un grave incidente.

Sono sempre fatti tragici ma sicuramente è opportuno avviare una articolata riflessione che coinvolga di tutti i portatori di interesse per rendere Senigallia una città a misura di pedone, riducendo il traffico automobilistico e garantire una circolazione libera e in sicurezza ai pedoni. L’idea di una città con il limite a trenta chilometri orari può diventare lo stimolo per favorire la mobilità sostenibile e ripensare la mobilità della Città di Senigallia.

Occorre aprire un dibattito e un confronto aperto a tutta la società civile, alle forze sociali ed economiche  e ovviamente all’amministrazione.

 Ecco le proposte della Cisl:

– Redazione del Pums, piano urbano mobilità sostenibile, strumento fondamentale programmatorio e progettuale propedeutico all0intrecettazione dei finanziamenti

– Utilizzo dei proventi delle multe per qualificare alcuni punti nevralgici della circolazione.

– Avvio di una prima fase di urgenti lavori per mettere in sicurezza le principali strade che attraversano la città (strada nazionale in particolare) e gli accessi alle suole di ogni ordine e grado che spesso si affacciano su strade ad alta densità di traffico.

– Progettazione integrata con la mobilità dei nuovi ponti di collegamento a seguito dei danni dell’alluvione.

– Eliminazione di tutte le barriere architettoniche che impediscono la mobilità sostenibile e l’accesso alle persone con disabilità o semplicemente a un genitore con un passeggino

– Rimodulare la circolazione stradale favorendo la mobilità leggera in particolare di bici e pedoni.

– Rimodulazione del tpl pubblico urbano ripensando sia gli orari, la dotazione di pullman favorendo l’introduzione di navette che possano collegare Senigallia e il suo hinterland.

Siamo certi che la giunta comunale e il sindaco coglieranno questa importante progettualità per favorire lo sviluppo e il welfare di Senigallia, superando la logica degli interventi frammentari ed episodici per programmare e pianificare le scelte.

Giovanni Giovanelli
Cisl Senigallia

Commenti
Ci sono 2 commenti
Luca Messersi 2023-09-22 11:04:42
Bisogna fare educazione stradale in tutte le scuole, è fondamentale.
estar 2023-09-22 19:11:03
Vi invito a farvi un giro alla Cesanella, via in particolare Perugino teatro di numerosi incidenti con parco della chiesa e nido, anni di segnalazioni senza alcun riscontro se non un dosso appena accennato su 300 mt di strada. Auto e moto passano ad ogni ora a tutta velocità, quella via sarà il luogo della prossima tragedia.
L'educazione stradale va bene ma non ci si può affidare solo al buon senso delle persone perchè se hai buon senso non passa a 100 all'ora davanti ad un parco con dei bambini.
Paghiamo le tasse per avere servizi, se i servizi non servono o non sono efficienti allora tanto vale smantellarli e non buttare soldi.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno