SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Giornata Diritti persone disabili, Bello: “Senigallia aderisce convintamente”

"Città sensibile alle politiche sociali, da sempre. Oggi con 'Bandiera Lilla' favorisce turismo di chi ha disabilità"

Massimo Bello

Aderire convintamente alla Giornata internazionale delle persone con disabilità, che si ricorda il 3 dicembre, promuovendone i valori sottesi, è un dovere civico ed istituzionale fondamentale.

In tutto il mondo, questa giornata dedicata alle persone con disabilità rappresenta e deve rappresentare, per le istituzioni pubbliche l’occasione per ribadirne sempre i diritti, il benessere e la piena dignità.”

Lo sostiene Massimo Bello, Presidente del Consiglio di Senigallia e Vice Presidente vicario dell’AICCRE Marche, la Federazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa, a proposito della ricorrenza annuale, proclamata nel 1992 dall’ONU, che ha lo scopo di focalizzare il dibattito ed il confronto pubblico sul tema del diritto universale a prendere parte, attivamente, a ogni ambito della vita sociale e sulla necessità di contribuire, con azioni costanti e tangibili, al superamento di ogni forma di discriminazione e di esclusione, come sancito dal dettato costituzionale e dai principi delle convenzioni internazionali.

“La Giornata internazionale delle persone con disabilità, indetta nel 1992 dalle Nazioni Unite per il 3 dicembre di ogni anno – ha detto il Presidente Bello – si focalizza sempre su temi legati all’inclusione sociale, con l’obiettivo di favorire iniziative in linea con l’attuazione dell’Agenda 2030 e degli altri accordi internazionali, tra i quali la Nuova Agenda Urbana. Anche l’Unione europea è in prima fila nella difesa dei diritti delle persone diversamente abili, con l’Agenda Europea sui Diritti delle Persone con Disabilità 2020-2030, che è stata resa pubblica nel 2021. L’Agenda si gioverà della valutazione della strategia europea sulla disabilità 2010-2020, pubblicata lo scorso 20 novembre dalla Commissione europea, ed elencherà le varie leggi, i programmi e le azioni, anche alla luce dell’impatto della recente pandemia da Covid-19, che guideranno per i prossimi dieci anni le politiche dell’Unione in tema di diritti delle persone con disabilità, prevedendo una serie di impegni precisi, da perseguire con le risorse più adeguate.”

“Senigallia – ha aggiunto il Presidente Bello – è una città sensibile alle politiche sociali, da sempre, e oggi può definirsi anche ‘Bandiera Lilla’, un progetto, a cui la città ha aderito e che rappresenta l’obiettivo di favorire il turismo da parte di persone con disabilità. E non solo. Il Consiglio Comunale di Senigallia non si sottrae e non si è mai sottratto da questa responsabilità. Tant’è che anche nell’ultima sessione dei lavori del Consiglio, ad esempio, è stata iscritta una proposta avanzata da alcuni gruppi consiliari, finalizzata all’istituzione del Garante dei diritti delle persone diversamente abili, la cui discussione e votazione saranno affrontate nella prossima seduta di aula.”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno