SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Prolungamento della Ciclovia Adriatica, le perplessità del Pd Senigallia

"Per appena 410 metri di pista ciclabile verranno spesi 610.000€"

2.142 Letture
commenti
ciclisti, biciclette

Apprendiamo, come di consueto dai giornali, che è pronto il nuovo progetto per il prolungamento della Ciclovia Adriatica nella zona sud di Senigallia. Sarà realizzata tra la fine del Lungomare Da Vinci per 410 metri, fermandosi prima degli stabilimenti militari.

La pista ciclabile verrà realizzata sull’arenile (!) per non affrontare i problemi dei parcheggi e del senso unico, evitando dunque il tema di un nuovo sottopasso, che sarebbe la vera soluzione ai giusti problemi posti dai residenti e dalle attività. Dalle dichiarazioni dell’assessore Regine, lo stesso che confonde la parola “sicurezza” con “multe”, emerge proprio che la priorità della Maggioranza non sia concludere la realizzazione della Ciclovia Adriatica regalando alla città di Senigallia una vetrina dal punto di vista turistico, della viabilità e ambientale, bensì quello di preservare parcheggi e doppio senso guardando dunque alla pista ciclabile come ad un problema da risolvere. Per la destra la mobilità green deve essere sacrificata a favore della mobilità con auto; l’automobilista non deve essere disturbato. Non c’è alcuna visione se non, ancora una volta quella di accontentare pochi cittadini senza guardare al di là del proprio naso.

È evidente che la soluzione adottata sia la più semplice, ma anche la più costosa e pericolosa. Per appena 410 metri di pista ciclabile verranno spesi 610.000€, di cui 230.000€ saranno coperti con fondi comunali. Inoltre, trovandosi il percorso ciclabile sull’arenile, ciò comporterà problemi anche per la sicurezza dei ciclisti che si ritroveranno il tracciato il più delle volte pieno di sabbia e impraticabile nel caso di mareggiate.

Ribadiamo, come Partito Democratico, che manca una visione complessa del progetto, come sta avvenendo in qualsiasi cosa svolta dall’attuale Maggioranza. Non si può proseguire la Ciclovia Adriatica 100 metri alla volta, spendendo un’ingente quantità di denaro.

La possibilità di progettare un percorso ciclabile in una zona intensamente percorsa da ciclisti durante il periodo estivo pone certo dei problemi ma rappresenta una grande opportunità per realizzare un esempio di mobilità ecocompatibile, lento e salutare. Va studiato attentamente e considerato nel suo complesso, pensando a un progetto unico e definitivo.

Per questo chiediamo di rivedere il progetto, di portarlo in Commissione e in Consiglio per rendere partecipi tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione al fine di realizzare al meglio questa opera.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno