SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sci Club Senigallia

Malih (Stracomunitari): “Quella fila per un tozzo di pane è un urlo in faccia a Senigallia”

Campagna donazioni: "Non tutto è perduto. Lì fuori c'è gente ancora non vinta dall'indifferenza. Non tutti i cuori sono di pietra."

8.388 Letture
commenti
Fila davanti al punto distribuzione alimenti di Stracomunitari

Ho lanciato un appello giorni fa dove parlavo della lunga coda che si forma davanti alla nostra sede. Non certo per accaparrarsi l’ultimo ritrovato high tech o chessò un capo d’abbigliamento griffato.

Bensì per un tozzo di pane e poco altro.

Dopo l’appello in diversi mi hanno scritto per chiedere come dare una mano. Qualcuno mi ha fermato per strada e mi ha affidato il suo contributo.

Tutto ciò mi rincuora. Perché in fondo quella lunga fila non è solo affar mio. Non può e non deve esserlo. Quella lunga fila è un urlo in faccia a questa città. In faccia a tutti i pietismi a orologeria che fino all’altro ieri riempivano container in cibo e vestiario con destinazione Ucraina. Perché i  media così avevano deciso.

Ora quella stessa umanità destinataria dei nostri aiuti teleguidati si aggira nelle nostre città spaesata e affamata. Quella stessa umanità più la solita umanità senza speranza, questo è bene non dimenticarcelo, che da sempre gravita attorno a noi. E a questi dobbiamo aggiungere i cosiddetti nuovi poveri. (Proprio ieri una signora, piccola ex imprenditrice, ha bussato alla nostra sede chiedendo aiuto per tirate avanti). Madri e padri che fino a ieri campavano più che dignitosamente, ma che per la pandemia prima e ora per la guerra, hanno visto pian piano degradarsi il loro status sociale, fino ad arrivare a ritrovarsi costretti, pieni di vergogna, a rivolgersi a noi per chiedere di che mangiare.

Ma noi che possiamo fare?

Possiamo stare qui a lamentarci con l’universo mondo. Prendercela con “chi di dovere” che dovrebbe fare ma non fa. Possiamo insomma continuare a volgere lo sguardo altrove.

Oppure possiamo prestare ascolto all’urlo silenzioso di quella lunga fila, e farne una occasione per scrivere una bella pagina di solidarietà nella storia di questa città.

Qui sotto il link per le donazioni

https://gofund.me/e7cef046

 

da Mohamed Malih
Presidente Associazione Stracomunitari

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno







Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura