SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
SenigalliaNotizie.it - Vetrina Aziende

Bambino si allontana da casa: ritrovato dalla Polizia sui binari a Senigallia

Avvistato mentre camminava sulla ferrovia, scatta l'allarme: traffico sospeso sulla linea. Gli agenti l'hanno riportato ai genitori

3.106 Letture
commenti
binari, treni, ferrovia

Nella mattinata di lunedì 2 maggio, intorno alle ore 12.15, agenti della Squadra Volante in servizio presso il Commissariato cittadino, sono dovuti accorrere in stazione a Senigallia, poiché alla Sala Radio è giunta, da parte della Polizia Ferroviaria di Ancona, la segnalazione della presenza di un bambino di circa cinque anni intento a camminare o a giocare sui binari.

Per tale motivo, era stata immediatamente disposta la sospensione del traffico sulla linea ferroviaria adriatica, nel tratto interessato.

Giunti rapidamente sul posto, i poliziotti non hanno però rilevato traccia di alcun bambino, prendendo comunque contatti con personale di RFI (Rete Ferroviaria Italiana). Alla luce della descrizione fornita del luogo in cui era stato avvistato il minore, agenti e personale RFI hanno  iniziato le ricerche del bambino, percorrendo a piedi la linea ferrata.

Un poliziotto ha proseguito le ricerche percorrendo la ferrovia in direzione nord insieme a un dipendente di RFI, mentre l’altro ha iniziato le ricerche in direzione sud. Dopo poco, il primo dei due agenti, che si era diretto a nord, giunto presso lo scalo merci delle ferrovie, ha ritrovato il bambino, intento a giocare e a nascondersi tra un vagone in disuso ed un insieme di attrezzature.

I poliziotti, innanzitutto, si sono accertati che il piccolo fosse in buone condizioni di salute. Contestualmente, è stata data comunicazione del ritrovamento del minore, anche consentire il ripristino della circolazione ferroviaria.

E’ stato quindi individuato il luogo di residenza del minore, lungo la Strada Statale Adriatica Nord: gli agenti del Commissariato di Polizia di Senigallia hanno preso dapprima contatti con il padre, originario del sud-est asiatico, a cui si è successivamente aggiunta anche la mamma. Entrambi erano molto impauriti e sono stati comprensibilmente sollevati dal poter riabbracciare il loro bambino, che gli è stato riaffidato.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno