SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

PD Senigallia: “Condanna senza ambiguità per aggressione della Russia all’Ucraina”

"Auspichiamo che la reazione del nostro paese e dell'Unione Europea, sia esclusivamente diplomatica"

Crisi Ucraina-Russia

Il processo di realizzazione di quella comunità di stati che è l’Unione Europea ha garantito la pace per oltre 70 anni, questa è la prima occasione, dopo la seconda guerra mondiale, che uno stato sovrano aggredisce un altro stato sovrano.

Il Partito Democratico di Senigallia usa le stesse parole del suo segretario, Enrico Letta, per esprimere una “condanna senza ambiguità per l’aggressione subita dall’Ucraina; è necessario reagire a questa sfida senza precedenti ai principi di libertà e democrazia in Europa, i comodi terzisti sono stati spenti dalle bombe di Putin, ora si è o di qua o di là”.

La brutale aggressione voluta da Putin, giustificata da pretesti inaccettabili, vuole riportare l’Europa indietro nel tempo, quando i conflitti venivano “risolti” con invasioni, deportazioni e genocidi.

La reazione auspicata dal segretario nazionale, la reazione del nostro paese e dell’Unione Europea, dovrà essere esclusivamente diplomatica e mirata alla conclusione del conflitto nei tempi più brevi.

Dobbiamo manifestare con tutti le possibili iniziative pacifiste e non violente contro questo conflitto e trovare il modo di aiutare la popolazione civile; perché alle giuste e pesanti sanzioni economiche decise dall’Unione Europea si devono aggiungere aiuti concreti per chi fugge dai luoghi di guerra, per chi perde la propria casa, per chi vive lutti e disperazione. Ogni volta che si apre un conflitto armato chi ne subisce le conseguenze più gravi sono proprio le popolazioni civili che rimangono inermi in balia degli eventi, che vivono sulla propria pelle le conseguenze più drammatiche.

Auspichiamo che gli scontri cessino al più presto, che possa essere ripresa la strada del dialogo e della diplomazia che consenta una soluzione equilibrata e giusta per ristabilire la convivenza pacifica tra le due nazioni.

La storia ci ha insegnato che la guerra non è mai stata utile, né per “esportare la democrazia” né per risolvere i conflitti tra paesi, ma ha invece lasciato sempre conseguenze drammatiche e difficilmente cancellabili.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno