SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Compie” 45 anni la commedia dialettale senigalliese Finalment’ Hann’ Capit’

Nel 1977 gran successo per opera di Nanda Tenenti Moroni. Nel cast Vinicio Mandolini, Angelo Cicconi Massi, Mauro Pierfederici

Netservice - Realizzazione e promozione siti web
Finalment' hann' capit' - spettacolo dialettale del 1977

Il 26 gennaio 2022 ricorrono esattamente 45 anni dal debutto della commedia in dialetto dal titolo Finalment’ Hann’ Capit’ dell’autrice senigalliese Nanda Tenenti Moroni.

Lo spettacolo, messo in scena il 26 gennaio 1977 ebbe un enorme successo, in primis perché fu uno dei primi spettacoli teatrali in vernacolo realizzati nella nostra città e soprattutto perché fu di grande effetto l’allestimento scenico. Protagonista della pièce è il Monc’in Piazza, che prende miracolosamente la parola e si confronta con i personaggi del passato e del presente di Senigallia.

Quello che impressionò il pubblico dell’epoca fu la presenza proprio sul palcoscenico della statua del Nettuno, che per tutta una prima parte dello spettacolo rimase muta e poi prese la parola, suscitando il clamore e l’entusiasmo della gente. Ad interpretare il Monco era Angelo Cicconi Massi, magistralmente truccato da Nettuno mutilato, issato su una riproduzione perfetta della fontana di Piazza Roma e circondato dai porticati del Palazzo Municipale.

Finalment' hann' capit' - spettacolo dialettale del 1977Finalment' hann' capit' - spettacolo dialettale del 1977Finalment' hann' capit' - spettacolo dialettale del 1977

Lo spettacolo fu accolto da un grande favore del pubblico, tanto che fu replicato molte volte, sempre con un tutto esaurito al Politeama Rossini. Tra il cast oltre ad Angelo Cicconi Massi, possiamo annoverare il “padre” degli attori dialettali senigalliesi, il grande Vinicio Mandolini, nonché un giovanissimo Mauro Pierfederici e tantissimi altri senigalliesi veraci che animavano il Grupp Teatral Senigajes.

Lo stesso gruppo, negli anni successivi, replicò il successo di pubblico con spettacoli quali “Maledetta quella Lenguaccia” e soprattutto “Spartero Cutanelli dett’ ‘L Birb'”: entrambi riempirono i teatri cittadini.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura