SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Web design, costruzione siti internet

Maurizio Mangialardi: “La giunta Olivetti cala la scure sullo sport senigalliese”

"Aumentando del 400% delle tariffe si colpiscono le famiglie e si favorisce l’abbandono dell’attività sportiva da parte dei giovani"

1.362 Letture
commenti
Maurizio Mangialardi

“Lascia senza parole l’affondo portato dall’Amministrazione Olivetti al mondo dello sport senigalliese. Un attacco a tutto tondo e senza precedenti che rischia di spazzare via la gran parte delle società che da sempre, oltre a garantire l’attività sportiva e agonistica per i giovani e i giovanissimi, svolgono una fondamentale funzione educativa e sociale.

L’aumento del 400% delle tariffe per l’utilizzo delle palestre scolastiche in orario extrascolastico e la contestuale riduzione degli orari di utilizzo delle stesse rappresentano una doppia pugnalata, tanto più cinica se si considerano le difficoltà che in questi ultimi due anni hanno incontrato tante associazioni a causa del Covid.

Un cinismo che non mi sorprende, tanto è vero che, solo per fare un esempio, mentre in consiglio regionale il Partito Democratico si adoperava per chiedere tamponi gratuiti alle società al fine di agevolare la ripresa delle competizioni giovanili, scontrandosi con l’insensibilità della giunta Acquaroli, nessun supporto è stato dato alla nostra iniziativa dal Comune di Senigallia. Spero davvero che questo provvedimento sia ritirato subito”.

A dirlo è il consigliere regionale ed ex sindaco Maurizio Mangialardi, intervenendo sui rincari per l’utilizzo delle palestre scolastiche senigalliesi in orario extrascolastico.

“Per annispiega Mangialardiabbiamo cercato di sostenere lo sport senigalliese, anche facendo sacrifici in sede di bilancio pur di non penalizzare un settore che abbiamo sempre ritenuto strategico per i giovani della nostra città. Non è certo un caso se oggi Senigallia può vantare una ricca offerta di discipline, superiore perfino a città di dimensioni maggiori. Un vanto che, senza una marcia indietro dell’Amministrazione comunale, è destinato a durare poco.

Non ci vuole molto, infatti, a comprendere quali devastanti effetti produrrà la decisione arbitrariamente presa dalla giunta Olivetti: per tante famiglie che vedranno pesantemente gravare sulle loro tasche la volontà di non negare lo sport ai figli, ce ne saranno altrettante, o forse anche di più, che saranno costrette a farli rinunciare consegnandoli direttamente alla strada. Il tutto in un momento in cui gli esperti indicano proprio nella pratica sportiva lo strumento ideale per alleviare l’impatto psicologico negativo che la pandemia ha creato nei giovani e favorire il recupero della socialità. Davvero un capolavoro per coloro chi si facevano alfieri del cambiamento”.

“Hanno tirato a campare per un anno conclude l’ex sindacovivendo di rendita grazie al buon governo degli ultimi dieci anni ed evitando accuratamente di operare scelte che potessero sollevare conflitti. Come era facile prevedere, alla prima vera iniziativa presa di propria sponte sono riusciti a produrre un disastro. Forse credevano di procedere per inerzia fino al 2025, ma governare una città complessa come Senigallia richiede competenza, assunzione di responsabilità e sensibilità sociale. Doti chiaramente sconosciute all’Amministrazione Olivetti”.

Da Maurizio Mangialardi

Capogruppo del Partito Democratico – Assemblea Legislativa delle Marche 

Commenti
Ci sono 5 commenti
favi umberto 2021-11-27 08:07:10
Come mai dai solerti difensori della giunta Olivetti non vedo commenti? Siete in ferie?
Io ho un solo rammarico: averla sostenuta ma è un errore che non commetterò mai più....
mik76
mik76 2021-11-27 16:25:41
Ehh i bei tempi in cui si dava tutto in mano alla UISP……
marco8899 2021-11-27 18:04:28
Stavolta ha ragione Mangialardi.
Mario2 2021-11-27 19:30:31
Quando leggo i commenti dei soliti 3-4 (forse la stessa persona affetta da personalità multiple) mi viene sempre in mente la canzone degli articolo 31, l'italiano medio..
Il PD (senza essere stato eletto) è alla guida del paese dove tutto è aumentato, benzina, luce , gas, prodotti alimentari e chi più ne ha più ne metta, mi chi se ne frega delle società sportive, se vuoi fare sport ti fai una corsa all'aria aperta.
Tutti i giorni cercano qualcosa per attaccare la giunta che effettivamente non è il massimo ma è stata eletta con democratiche elezioni, da che pulpito poi! Se Mangialardi fosse stato un Leghista l'avrebbero messo in croce.
Per fortuna siete 4 gatti perchè con delle teste simili ci sarebbe stato da preoccuparsi forte, altro che il covid.
fra77 2021-11-28 13:41:39
@Mario2. Ancora lei non ha capito che alla guida del paese c'è un governo legittimamente formato dal parlamento.
Anche Il PD viene eletto come viene eletto qualsiasi altro partito tramite democratiche elezioni,poi i governi si formano con gli accordi in parlamento tra i partiti e le loro percentuali sia di maggioranza che di minoranza,quindi invece di prendersela con i 3/4 commentatori soliti si legga un po' la costituzione italiana,probabilmente sua sconosciuta,magari riesce un pochino a comprendere come funziona tutto quanto.
Riguardo alla giunta,disastrosa,verrà licenziata al prossimo turno delle elezioni lo dichiaro da ora,proprio perché non sa dove mettere le mani.
Riguardo ai 4 gatti non credo,il sindaco è stato eletto con poco più di 400 voti di scarto,non starei sereno.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno