SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Editoria on-line

Inchiesta alluvione Senigallia 2014: “Possibile prescrizione reati? Giustizia ha suoi tempi”

Maurizio Mangialardi replica a Coordinamento Comitati Alluvionati: "Richiesta vergognosa. Ora ho io una domanda..."

1.660 Letture
commenti
Maurizio Mangialardi

La conferenza stampa tenuta da Mangialardi, Memè e Bucari per commentare il rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta per la gestione della Piscina Saline di Senigallia, è stata l’occasione per parlare anche del procedimento giudiziario legato all’alluvione 2014.

In particolare, all’ex sindaco di Senigallia abbiamo chiesto una replica alla richiesta arrivata recentemente dal Coordinamento dei Comitati degli Alluvionati, che a Maurizio Mangialardi hanno chiesto pubblicamente di rinunciare alla prescrizione quando, il 26 novembre a L’Aquila, si terrà un’udienza, che per alcuni dei reati ipotizzati potrebbe proprio decretare sopraggiunti i termini per la prescrizione.

Mangialardi non ha esitato a dire la sua: “In questo momento, per l’alluvione 2014 non sono neanche rinviato a giudizio, dopo la ricusazione del Tribunale di Ancona e lo spostamento del procedimento in capo a quello de L’Aquila. La giustizia, in cui ho fiducia, ha i suoi corsi e i suoi tempi“.

“Quando mi sono trovato ad incontrare, dopo gli eventi del 2014, il Coordinamento degli alluvionati – dice, assimilandolo a un processo di piazza – sono stato messo di fronte ad una serie di punti, che, guarda caso, sono poi esattamente diventati i capi di accusa.

Infine la replica: “Non è un gioco: qui ne va della nostra vita. Reputo vergognoso anche solo chiedere una cosa del genere. E ora la faccio io una domanda ai comitati: perchè non hanno avviato un processo civile, come avrebbero potuto fare?”.

Commenti
Ci sono 3 commenti
Mario2 2021-11-21 14:24:11
Replica che non replica, qual'è la risposta alla precisa domanda?
Forse non risponde perchè la conosciamo già tutti....
fra77 2021-11-21 15:34:39
Riguardo al processo,che sia giusto o sbagliato,va fatto,ed alla fine si tireranno le conclusioni.
Giustissima comunque la domanda dell'ex Sindaco ai comitati che dopo aver lanciato il sasso nascondono la mano,perché?
Vogliamo fare i seri oppure giocare?
E se credete di aver ragione perché non avete avviato il processo?
Glauco G. 2021-11-24 13:16:47
eco la loro risposta : La risposta è banale, costituendoci parti civili nel processo penale abbiamo introdotto una richiesta danni e laddove poi il processo penale finisse con una prescrizione introdurremo un’autonoma azione civile di risarcimento contro gli indagati e gli Enti coinvolti. Detto questo, concordo ancora con loro nel giudicare una sciocchezza la sua risposta "“Non è un gioco: qui ne va della nostra vita. Reputo vergognoso anche solo chiedere una cosa del genere". noi abbiamo trovato vergognoso quanto accaduto..e chiediamo solo giustizia e che tutti vengano "giudicati"...tranne lei evidentemente..questa è la sua politica?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura