SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Autonoleggio Mariotti Senigallia

Coordinamento degli alluvionati Senigallia: “Mangialardi rinunci alla prescrizione”

La richiesta dei Comitati in vista dell'udienza in programma per il 26 novembre al Tribunale de L'Aquila

3.052 Letture
commenti
Senigallia alluvionata: la rotatoria dell'ex casello A14, e l'istituto Padovano

Martedì sera 16 novembre 2021 in Città è tornata la paura dell’esondazione del fiume.


Da quel maledetto 3 maggio 2014 quando per l’alluvione del Misa morirono 4 persone e tanti subirono danni, ogni cittadino sa che quel fiume è pericoloso, ma questa è una paura che si vuol allontanare o peggio ancora, dimenticare. I problemi però vanno affrontati e risolti e per ottenere ciò vanno prima capiti.

Il coordinamento degli alluvionati si è sempre mosso per ottenere la messa in sicurezza del bacino fluviale ed il risarcimento dei danni patiti a causa dell’alluvione del maggio 2014, che non fu un evento eccezionale.

Sulla messa in sicurezza alcune azioni sono state messe in campo, ma occorre portare a termine un’attività completa di manutenzione ed efficientamento delle procedura di allerta per scongiurare il rischio di un altro evento catastrofico.

Quanto ai risarcimenti dei danni ci battiamo da anni per far emergere una verità che qualcuno vuole tener nascosta, celandosi dietro un “singolare” procedimento penale che dopo tutto questo tempo tra rinvii lunghi e sorprese continue arriverà il 26 novembre davanti al Tribunale de L’Aquila, dopo che quello di Ancona si è dichiarato incompetente per aver scoperto a distanza di oltre 6 anni dall’accaduto della presenza di un giudice anch’esso alluvionato.

E’ possibile che nell’udienza del 26 novembre il Tribunale di L’Aquila decreti l’intervenuta prescrizione dei reati contestati, quanto meno per buona parte di essi, ed allora chiediamo pubblicamente agli indagati e su tutti a Maurizio Mangialardi, quale ex Sindaco di Senigallia ed aspirante governatore della Regione Marche, di rinunciare alla prescrizione ed affrontare con coraggio il processo penale per procedere all’accertamento della verità, alla quale anche gli indagati hanno diritto.

Riconosciamo la presunzione di innocenza, ma laddove quel processo penale finisse con una sentenza di prescrizione, Lei Mangialardi e gli altri indagati non potrete fregiarvi di una sentenza di assoluzione e di aver chiarito la vostra posizione processuale, ma sarete solo dei prescritti.

Affrontare il processo penale vi darà la possibilità di dimostrare tutta la vostra estraneità ai fatti, più volte da voi rivendicata.

Qualora optaste invece per il rifugio della prescrizione, questa vostra scelta non ci lascerà inermi, perché siamo pronti a procedere in sede civile contro Voi e gli Enti che avete rappresentato, Comune e Regione in primis.

Scegliere la prescrizione significa anche esporre gli Enti locali – che Lei Mangialardi ha presieduto o ha ambito di presiedere – a rischi di pesanti risarcimenti e questo contrasta con lo spirito di servizio che ha sempre dichiarato di animarla nel ricoprire la carica di Sindaco e di aspirante Governatore della Regione.

Noi comunque non molliamo ed intanto abbiamo chiesto al nostro avvocato, Corrado Canafoglia, che ringraziamo per la tenacia dimostrata in questi lunghi anni di depositare per l’udienza penale del 26 novembre un’istanza per sollecitare la vostra rinuncia alla prescrizione.

Domandare è lecito, rispondere è cortesia, soprattutto se non si vuole essere considerati dei semplici prescritti

Da Coordinamento dei Comitati Alluvione Maggio 2014

Commenti
Ci sono 8 commenti
Glauco G. 2021-11-18 10:05:01
Concordo ogni singola riga e aggiungo che..nel mio piccolo..mai voterò un prescritto (che sia di dx oppure di sx)....la famosa "presunzione di innocenza" per me esiste solo fino a quando non si viene giudicati...se diventi prescritto..per me lo stato lascia in mano al popolo ogni personale decisione...sono libero io di decidere (nella mia testa) se è innovcente oppure no....e io ho già la mia decisione.....se sei innocente..non devi mai avere paura di farti giudicare....se procedi con la prescrizione...per me...hai mandato il segnale che mi fa capire tutto....non posso farci nulla e sono sicuro che accetterà la prescrizione (ma forse mi sbaglio)..quello che io posso fare...è non votarlo mai più....se tutti facessero così...ok si sarà salvato dalla legge ma sarà certamentefuori dalla politica...peccato che eistono le tessere di partito che obbligano a votare solo chei dice il partito (innocente oppure non innocente si vota lui).
marco8899 2021-11-18 10:50:36
In tema di prescrizioni non sarebbe certo il primo. Vedi politica nazionale.
alessandropirani 2021-11-18 14:37:17
In Italia funziona così, si cerca sempre il colpevole.
Tutti, al posto di Mangialardi, si sarebbero comportati nello stesso modo.
Sono dispiaciuto per i danni e per le vittime, ma chi vuole la testa di Mangialardi è il tipico italiano medio.
Nessuno invece che dice niente sul fatto che due giorni fa il fiume ha rischiato di uscire e alle 20 non era attivo neanche il C.O.C.
Continuate pure a cercare il colpevole, prima o poi sarete voi il colpevole che state cercando.
Glauco G. 2021-11-18 15:56:10
@marco8899 concordo..e infatti ho smesso di votare la politica Nazionale perchè trovavo prescritti...non voto ne uomini di dx ne di sx se prescritti. @alessandropirani ma fa tanto strano che vogliamo i colpevoli? guarda che nessuno vuole la testa di Mangialrdi..vogliamo solo il (oppire i) colpevole...ma lo deve decidere la legge non noi....se però..per vizi di forma ti sottrai alla legge...cosa vuoi da me? che con un colpo di spugna faccio finta di niente? no..scordatelo...rimettiti alla legge e fatti giudicare...solo così puoi essere quacluno pe rme...se tutti farebbero come lui NO ..esistono casi e casi di gente che ha rinunciato....se lui farà così..vedremo...ma di sicuro così facendo non puoi pretendere di essere considerato "santo"..ma solo uno che ha sviato la legge..e chi svia la legge spesso non è il santo...ttto qui...se tu ami vivere senza leggi senza colpevoli...ok non lo giudico..ma io voglio che la gente paghi (quando la legge dice che hai sbagliato)...viviamo in maniera differente ma di certo non cerco uno da condannare..cerco il colpevole...un solo appunto su quanto successo ieri (e qui do molte colpe all'attuale giunta ovviamente)...ieri ha rischiato..l'altra volta ha ucciso. Ripeto..ieri magari ci è andata bene e l'attuale giunta doveva aver già fatto tutto ie invece ha fatto pochissimo (quindi anche loro potrebbero essere colpevoli..ma a te i colpevoli non interessa quindi, per te,sono santi pure loro)...ma ieri hai rishiato..l'altra volta ucciso
Glauco G. 2021-11-18 16:01:31
@alessandropirani...scusa...faccio una precisazione...io non dico che sbaglia oppure fa bene a decidere di accettare la prescrizione..io dico che spero che tutti siano come me...che non votino mai i prescritti..non dico che non lo deve fare..è la sua vita....farà quello che vuole..dico solo che spero uscirà per sempre dalla politica se lo farà..spero che nessuno lo voterà più...andrà a fare altri mestieri (tutti nobili) non mi interessa..ma fuori dalle istituzioni..tutto qui...se accetta..buon er lui come uomo. forse non mi ero fatto capire visto che non ho mai premesso questa cosa.
stanley 2021-11-18 16:36:33
Non vedo perché mai Mangialardi dovrebbe rinunciare alla prescrizione, non è certo colpa sua se il processo ha avuto questo destino; inoltre questo comitato, capitanato da un acerrimo nemico politico di Mangialardi, l’avvocato Canafoglia, usa toni estremamente minacciosi e l’unica cosa che sembra volere non è la ricerca della verità ma solo la testa di Mangialardi; sembra che abbiano già deciso: il colpevole è Mangialardi e ne vogliono vedere rotolare la testa.Io invece credo che Mangialardi abbia fatto tutto quello che qualsiasi sindaco al suo posto avrebbe potuto fare, e forse anche di più. Inoltre in questo comunicato il coordinamento degli alluvionati ha anche il coraggio di dire che l’alluvione del maggio 2014 “NON fu un evento eccezionale”…..come se ad ogni pioggia sia normale che possano cedere decine e decine di metri di mura fluviali. Concludendo non credo che Mangialardi risponderà a quest’appello e, secondo me, farà benissimo.
Mario2 2021-11-18 16:58:04
Sinistra giustizialista solo contro avversari politici ma quando tocca a loro..
Delle persone sono morte, altre hanno perso tutto e non volete che un processo chiarisca i fatti? Vergognatevi! E ricordatevi che la ruota gira…
Glauco G. 2021-11-19 09:28:14
@stanley la legge purtroppo lo permette e credo che sia giusto che lui decida per la sua vita...farà pure bene a non rinunciare alla prescizione ma, se permetti, un uomo che evita di essere giudicato (non condanntato ma giudicato) non ha più valore per me...tutto qui.. parlo politicamente parlando ovviamente..per me rimane colpevole..lui è libero di non farsi giudicare io sarò sempre libero di pensare che non si è fatto giudicare perchè colpevole...ma rimane un mio pensiero..spero solo che non continui più con la politica e comunque continuerò a non votare poltici prescritti.....poi..da umano..fa benissimo a farlo e non gli porterò rancore per aver accettato la prescrizione. detto questo...il concetto espresso nel comunicato (NON fu un evento eccezionale) è perfetamente capibile leggendo il commento di "alessandropirani " quando dice "Nessuno invece che dice niente sul fatto che due giorni fa il fiume ha rischiato di uscire e alle 20 non era attivo neanche il C.O.C."....anche oggi è prevedibile una cosa come quella accaduta anni fa....quindi..oggi è prevedibile come allora...non era la prima volta che il fiume arrivava a certi limiti e non era la prima volta che il fiume faceva capire a tutti che non era più in grado di reggere la quantità di acqua che SPESSO oramai riceve durante le piogge intense....non era prevedibile "forse" la traiettoria di dove è andato a finire (ma solo perchè nessuno ha fatto studi approfonditi altrimenti pure quello sapevamo prima).. ma era prevedibilissimo tutto quanto accaduto...sai che nei PRG esistono le zone potenziali di alluvione? se le prevedi in un PRG non puoi prevedere che il fiume esca e faccia danni? ripeto..non puoi magari pensare che il fiume sia arrivato al Ciarnin ma era prevedibilissimo che prima o poi sarebbe uscito e che avrebbe fatto danni anche in citttà e zone confinanti..anche ora prevediamo che possa accadere ancora..e sai perchè? perchè il fiuume è quello..il bacino è quello e i lavori di modifica e tutela non ci sono (ancora) ...come fai a non prevederlo? abbiamo subito (negli anni) credo 2 alluvioni pesanti in città e molte in periferia...ogni pioggia intensa è una possibile alluvione...pensare che non era prevedibile è da pazzi...si giudica anche questo...la capacità di prevenire le cose...un sindaco mica deve mettere solo saccheti di sabbia sui pontiu? deve prevedere...deve tutelare...nel limite delle sue competenze ovviamente...ripeto per chiudere.....stanley...ti conssigliamo di tienerti sempre in allerta quando il fiume raggiunge certi limiti perchè è PREVEDIBILISSIMO che esca fuori ancora e fare ancora danni....non possiamo dirti qualche box auto può allagare ma lo farà....perchè è possibile e PREVEDIBILE che ri-accada ancora...e visto che per te non è un evento prevedibile...speriamo di averti aiutato a capire che ..fino a quando il fiume starà lì....il rischio lo avremo sempre....spera solo che chi ci "governa" sia capace di PREVEDERE le dovute contromisure...quello si che è mancato
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno