SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Hotel Turistica - Hotel Senigallia (Ancona) - Vacanze al mare

Diritti al Futuro si schiera contro la crescente privatizzazione della spiaggia senigalliese

"Nella prossima estate si assisterà alla vergognosa aggressione delle spiagge libere"

1.315 Letture
commenti
Poca gente a passeggio sul litorale di Senigallia il 4 maggio 2020

Nel panorama della disciplina amministrativa i piani spiaggia promuovono regole generali e astratte per le concessioni demaniali e per le spiagge libere (evitando la deregulation e scelte pianicide atte a favorire pochi) e per preservare ambiente e paesaggio costiero (dune, flora e fauna) per promuovere biodiversità.

Nella prossima estate – la prima gestita dalla giunta Olivetti – si assisterà alla vergognosa aggressione, con notevole riduzione, delle spiagge libere e dell’offerta balneare per chi (per motivi economici o ambientali paesaggistici) sceglierà di utilizzare la parte del demanio non oggetto di concessioni balneari. È un atto che denunciamo nel merito e nel metodo! Un nuovo colpo di mano, che danneggia il principio della progettazione differenziata dell’arenile della spiaggia di velluto, che fa nell’offrire a turisti e bagnanti il giusto equilibrio tra spiagge con stabilimenti balneari e quelle libere ricche di dune, vegetazione con flora e fauna autoctona, uno dei suoi punti di forza più apprezzati. Siamo molto preoccupati anche degli effetti che questa sfrenata liberalizzazione produrrà al microsistema dunale e costiero.

È vero siamo nel pieno di una crisi sociale ed economica, ma invece di aumentare servizi gratuiti alla portata di tutti la giunta Olivetti aumenta in modo esponenziale la spiaggia a pagamento.

Non vogliamo poi neanche sottacere l’evidente e sfacciata disparità di trattamento tra operatori che potranno allargare i propri stabilimenti balneari e quelli che per ostativi limiti spaziali non potranno farlo. Incredibile avvantaggiare alcuni a discapito di altri, con l’esplicita lesione del principio di parità di trattamento tra operatori economici.

Continua il lento e inesorabile decadimento della nostra città, guidato da scelte ad personam, senza piani né progetti, dove l’incuria e l’improvvisazione la fanno da padroni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura