SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Panificio Pagnani - Arcevia e Senigallia - Cesti natalizi, panettone artigianale

DPCM di Natale: saranno feste blindate: coprifuoco e stop a spostamenti

Stop agli spostamenti tra Regioni diverse dal 21 dicembre al 6 gennaio. Vietato il 25 e il 26 dicembre e il 1° gennaio muoversi tra Comuni diversi

2.647 Letture
commenti
Giuseppe Conte

Il tanto agognato Dpcm di Natale ha oramai preso forma e sarò all’insegna della linea dura: rispetto la bozza e le ipotesi emerse pochi giorni fa il Governo ha optato per un Natale blindato. Il documento, che verrà firmato nella giornata del 3 dicembre e che entrerà in vigore domani, venerdì 4 dicembre, include lo stop agli spostamenti tra Regioni diverse dal 21 dicembre al 6 gennaio. Vietato il 25 e il 26 dicembre e il 1° gennaio muoversi tra Comuni diversi. Guardiamo insieme le novità principali 

Guardiamo insieme le novità principali 

Spostamenti tra comuni e regioni
Il tasto più dolente per molti sarà quello riguardante la limitazione degli spostamenti che di fatto scongiureranno il rischio di reunion troppo affollate tra parenti: Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 saranno vietati gli spostamenti tra Regioni diverse , ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute; il 25 e il 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 saranno vietati anche gli spostamenti tra Comuni diversi, con le stesse eccezioni. Spostamenti vietati anche tra le regioni in zona gialla.

Coprifuoco 
Il Dpcm confermerà il coprifuoco anche a Natale e Capodanno. Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo, nonché dalle ore 22.00 del 31 dicembre 2020 alle ore 7.00 del 1° gennaio 2021 “sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”.

Scuola, shopping e ristoranti
Per quello che concerne la scuola i licei e gli istituti tecnici, costretti alla didattica a distanza dall’ultimo Dpcm, torneranno a scuola a gennaio. Apertura dei negozi fino alle 21 tranne nei giorni di Natale e di Santo Stefano. Chiusi i centri commerciali nel weekend. I ristoranti saranno aperti a pranzo il 25 e 26 dicembre, a Capodanno e per l’Epifania fino alle 18.

Commenti
Ci sono 2 commenti
Mario2 2020-12-03 21:17:58
Se c'era Salvini sarebbe stata la terza guerra mondiale, il ritorno dei fascisti, il coprifuoco, decreti incostituzionali e chi più ne ha più ne metta. Però se lo fanno loro e per il bene del paese. Rifletteteci quando vi ritroverete a dormire per strada...poveri mammalucchi
fra77 2020-12-04 11:16:56
@Mario2. Se c'era Salvini era un'ecatombe! Per fortuna che invece è fuggito a gambe levate da solo dalle proprie responsabilità impaurito e con le gambe tremolanti,a cuccia all'opposizione,ininfluente e inefficace,zittito e smentito dai fatti giorni dopo giorno,travolto dalla propria propaganda,dai grossi guai giudiziari interni al suo partito,dalle menzogne,e dalle proprie chiacchiere da peggiori bar e peggiori osterie. Il Sig fakenews,fomentatore di popoli malainformati,che cambia idea ogni minuto,il nulla cosmico,idoneo per chi vive nel mondo dei sogni trasformati in incubi e nient'altro.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura