SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Zona Immagine Senigallia - Tutto il nuovo e l\'usato per la fotografia

Entra in vigore il coprifuoco, controlli a tappeto in tutta la provincia di Ancona

Sei le persone sanzionate a Senigallia dai Carabinieri

2.486 Letture
Un commento
Controlli dei Carabinieri

Nella serata di venerdì 6 novembre, i Carabinieri del comando provinciale di Ancona hanno dato inizio ai controlli finalizzati ad accertare il rispetto delle normative contenute nell’ultimo Dpcm del 3 novembre scorso. Interessate le principali città del territorio.

A Senigallia i militari hanno sanzionato complessivamente sei persone: si tratta di tre giovani, sorpresi senza l’obbligatoria mascherina per le vie del centro storico, e altrettanti automobilisti, che non hanno saputo fornire una valida giustificazione dopo essere stati fermati alla guida delle loro vetture dopo le ore 22.00.

Le verifiche svolte a Jesi hanno invece fatto finire nei guai due uomini di nazionalità tunisina. Fermati dopo l’entrata in vigore del coprifuoco mentre stavano passeggiando in centro, entrambi hanno assicurato alle forze dell’ordine di non aver contratto il Covid-19 e di non essere a conoscenza delle restrizioni recentemente entrate in vigore. In aggiunta alla relativa sanzione, i due sono stati denunciati in quanto gli ulteriori accertamenti compiuti a loro carico ne hanno fatto emergere la condizione di irregolari sul territorio nazionale, per cui avevano già ricevuto un provvedimento di espulsione dal nostro Paese.

I controlli dei Carabinieri hanno avuto luogo anche a Fabriano, Osimo e Ancona: nel capoluogo dorico tre giovani del posto, fermati poco dopo le ore 23.00, sono stati sanzionati poiché si trovavano a bordo di un’automobile senza un valido motivo.

Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2020-11-09 10:55:53
Non avrei mai pensato di sperare nel ritorno del generale Badoglio così da aborgrare le attuali leggi repressive (atto secondo) e puntare sulla sanità invece che sulla perdita dei diritti umani. Leggi che effettivamente sono identiche alle prime (coprifuoco, ghettizzazione delle persone, perdita di alcune libertà personali, ecc) ma giustificate da altre psicosi (sempre ben accettate dal popolo ovviamente)...le prime seguivano (anche e non solo) la "razza umana" le seconde seguono le fobie/malattie dell'uomo. Sia nel primo caso che nel secondo hanno goduto di un appoggio incondizionato del popolo (nel primo caso, molti hanno poi smentito di aver dato tale appoggio...nel secondo caso...vedremo) e hanno criminalizzato chi osava mettere in dubbio tali leggi (come succede ora ovviamente). Siamo arrivati anche alla nascita dei "partigiani versione 2020 con i primi scontri in piazza...insomma..nulla è cambiato dagli anni 40 ad oggi... Allora avevano ragione quelli che dicevano che "la 3 guerra mondiale verrà combattuta con le armi biologiche"...tanto di cappello a loro che hanno visto lungo.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura