SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Difesa Legittima Sicura: pronti a difendere gratis la donna aggredita a Senigallia

"Anche città apparentemente tranquille come Senigallia celano sottobosco di violenza e illegalità"

Ottica Casagrande Lorella - Ottica a Senigallia
toghe, giudici, udienza, tribunale, processo

Difesa legittima sicura è pronta, con la sua rete di avvocati penalisti e consulenti , ad assumere gratuitamente la difesa della giovane donna aggredita brutalmente sul lungomare di Senigallia.

Un atto che, per il momento, resta senza l’individuazione del responsabile ma che, purtroppo, dimostra da una parte come la violenza sulle donne non si arresta nonostante la soglia di attenzione anche mass mediale molto alta.

Dall’altra è che ormai anche città apparentemente tranquille come Senigallia celano un sottobosco di violenza e di illegalità. Difesa legittima sicura, che è nata per affermare il diritto naturale alla legittima difesa e per contrastare in termini concreti la violenza sulle donne (anche con una rete di palestre di arti marziali pronte ad ospitare gratuitamente le donne che abbiano subito aggressioni), non può ovviamente restare insensibile a simili eventi.

La nostra rete, che ha sede proprio a Senigallia e a Perugia ed è presente in 17 regioni italiane, ha già accolto nel proprio programma “protettivo” diverse ragazze e donne.

da Avv. Roberto Paradisi, Coordinatore Difesa Legittima Sicura

Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2020-10-30 11:55:58
Questo è il lato positivo dell'integrazione cittadina (visto che parliamo di una domnna georgiana se non sbaglio)....facciuo un grosso applauso a questa associazione per quello che fanno ed è giustissimo che tutti siano difesi e protetti nel nostro territorio (e oviamente anche in tutta Italia)...uscendo da questo singolo caso....aiutare ogni singolo "straniero" nel cercare lavoro (oppure farli lavorare per la comunità) aiutarli a trovare un degno riparo...aiutarli a difenderli...aiutarli a non sentirsi soli....perchè sono Senigalliesi come noi....questa è integrazione (per come la percepisco io)..non aiutarli e difendeli quando commettono illgalità..quando (spesso con arroganza) praticano il parcheggio abusivo....quando deturpano i luoghi quando vivono alle spalle di tutti senza battere ciglio..quando tanto il letto e il cibo gratis lo avranno sempre ....ecc ecc...giustifcare questi ultimi oppure sminuire la loro illegalità..questo va contro ogni integrazione umana. spero che la Signora si riprenda velocemente e senza traumi permanenti...creodo che tutta Senigallia (anche se non posso parlare anome di tutti ovviamente ma credo che saremo tantissimi) è con lei. Un abbraccio a lei e a tutti quelli che la aiuteranno ad usicre da questo momento difficile.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS