SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pallacanestro Senigallia, ora o mai più

Arriva la Sutor Montegranaro, a sua volta reduce da 6 sconfitte di fila: se si vuole svoltare la stagione, è il momento di farlo

683 Letture
commenti
Salumificio Angeloni - Salumi della tradizione marchigiana - Castelvecchio di Monte Porzio (PU)
Goldengas Senigallia - Ristopro Fabriano

Nemmeno il tempo di metabolizzare l’ennesima sconfitta maturata sotto forma di una nuova beffa che la Goldengas è già costretta a tornare in campo domani, nella ventesima giornata di serie B.

Lo farà stavolta al PalaPanzini, dove chiuderà alle ore 18 il trittico di match cruciali in chiave salvezza ospitando la Sutor Premiata Montegranaro.

«Un trittico di incontri determinanti per il futuro e in cui dobbiamo cogliere più punti possibili»: lo aveva presentato così coach Stefano Foglietti appena qualche giorno fa.

Fino ad ora però di punti non ne sono arrivati e le sconfitte consecutive sono diventate sei, mentre i successi in questo 2020 fino ad ora infausto sono desolatamente ancora ancorati a quota zero.

Se con Jesi domenica scorsa la Goldengas si era sciolta dopo l’infortunio di Gurini, gettando un buon margine di vantaggio, a Giulianova giovedì per una volta il film è stato diverso: Senigallia, ancora senza il suo faro bloccato da un problema muscolare al polpaccio, dopo l’iniziale vantaggio nel primo periodo (18-20) è stata sempre costretta ad inseguire compiendo però una miracolosa rimonta nell’ultimo quarto, vinto con 19 punti di margine.

Non è bastato, perché l’overtime si è rivelato fatale. Ma prima di quello c’è da riflettere su un paio di dati francamente imbarazzanti: 64 punti subiti nei due quarti centrali e 17/27 da tre concesso agli avversari (63%).

La classifica si è fatta seria e domani è forse l’ultima occasione per cambiare il destino della stagione: Senigallia è quart’ultima assieme al Montegranaro, che all’andata ha vinto di 1 punto (75-74) grazie all’ennesima scellerata gestione del minuto finale da parte senigalliese.

La Sutor, che schiera gli ex di turno Caverni (13.5 punti, 3.7 assist, biancorosso dal 2015 al 2017) e Polonara (2008-09, 6.3 punti e 6.8 rimbalzi) non è a sua volta in un bel momento: viene a sua volta da 6 sconfitte consecutive ma a differenza della Goldengas, praticamente l’unica ferma sul mercato, ha da poco aggiunto un giocatore importante come Rovatti, esterno ex Fortitudo Bologna, alla quarta partita in maglia gialloblù.

Gurini sarà sicuramente nei 12, ma che riesca a giocare almeno stavolta, è tutto da vedere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!