SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Comitato Tombe Ipogee, “troviamo una soluzione”

Il Comitato si rivolge al Comune: "superiamo questa situazione di stallo"

1.571 Letture
commenti
Car Multiservice Senigallia - Nuova Peugeot 208 - Auguri di Buone Feste
Cimitero di Senigallia

Caro Sindaco è Natale, “basta liti” sulle Tombe Ipogee !!. Possibile non si possa dialogare su un argomento così delicato? Indica l’incontro chiesto dal 02 Dicembre, il Comitato è pronto.


Questa la situazione.
Le difficoltà aumentano e le salme, sempre più numerose, vengono dirottate dalla sala Cimiteriale a quella dell’Ospedale. I cittadini sono obbligati a comperare loculi alle Grazie, ora terminati, al costo di 3.000 euro o a tumulare a Roncitelli, 2.200 euro, e lontano dalla tomba di famiglia.
Ritiri l’ordinanza, venga incontro ai cittadini e si trovi INSIEME una soluzione anche con la Ditta Cosp Service.
12 Dicembre 2019 la 1° commissione Comunale ha discusso il Regolamento Cimiteriale delle Tombe Ipogee. La mozione per i concessionari di Tombe Ipogee Pubbliche illustrata dall’Ass. Memè comporta la proposta di concedere loculi “provvisori” gratuiti per i posti ancora liberi e 1 loculo per 2 cremazioni. I proprietari si “riapproprieranno ” della tomba una volta eseguiti i lavori a carico dal Comune per la messa a norma: praticamente MAI vista la scarsità di risorse!!.

Il commento di un cittadino:
“Già è da mettere in discussione la non idoneità dei loculi in “vetroresina” messi a disposizione delle salme che non hanno accesso alle tombe di famiglia. Inoltre vi è la penalizzazione di 5 miei loculi e il divieto di esumare i familiari se la tomba non viene resa agibile, cosa che deve essere fatta dal Comune.
La tomba che doveva essere permanente e “tramandata” ai familiari andrà invece all’abbandono, priva di pulizie e decoro perché il Comune ne dovrebbe sistemare oltre 500 e pertanto non lo farà mai. IO NON CI STO !!!!.“

Questi invece i commenti dei concessionari di Tombe Ipogee Private
“La proposta di dare in appoggio dei loculi in vetroresina a Roncitelli, in aperta campagna, senza una lapide che possa essere recuperata per la tomba originale, il costo di circa 300 euro non è trascurabile per le nostre tasche, è una cosa inaccettabile e indecorosa.
L’acquisto di un loculo, che dicono momentaneo, comporterà una spesa di oltre 2.000 euro che sommati al costo del funerale, della messa a norma della Tomba ipogea di famiglia e ad un intervento tecnico di staticità porrà molte famiglie in difficoltà economica.
Ci chiediamo perché anziché obbligare la ditta a rispettare quanto scritto nel bando di gara vinto, che comprendeva anche la sepoltura in tombe ipogee, e stato deciso di scaricare i costi sulle tasche dei cittadini.”

Nel frattempo l’obitorio delle Grazie è superaffollato: oltre ad ospitare salme in numero superiore alla sua capienza ha 2 bare ferme da più di 10 giorni anche se il regolamento cimiteriale un massimo di 3 / 5 giorni e senza che nessuno abbia provveduto a collocarle in cella frigorifera.

La fortuna ha voluto che abbia risposto positivamente la camera mortuaria ospedaliera accogliendo in due giorni 5 salme provenienti dal territorio altrimenti sarebbe stato il caos.

Non sottovalutiamo nemmeno il disagio psicologico dei familiari dei defunti accatastati gli uni sugli altri anche per il periodo invernale e non vorremmo che sussistano problematiche di ordine sanitario visto l’affollamento e la piccola superficie disponibile.

Questa situazione di stallo permanente tra il Comune e i cittadini va sciolta con un tavolo di lavoro permanente che comprenda tutti gli attori, Comune, Ditta e Comitato. Noi siamo pronti.

Da

Comitato Tombe Ipogee

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura