SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il Vescovo incontra gli operatori economici di Senigallia

Franco Manenti invita commercianti, imprenditori, artigiani, albergatori, sindacati

1.044 Letture
commenti
Albergo Bice - Nuova sala convegni - Hotel e ristorante - Senigallia
Mons. Francesco Manenti - Vescovo di Senigallia

In occasione della festa di San Paolino da Nola, patrono della città e della diocesi, e della festa dei lavoratori del Primo Maggio, San Giuseppe lavoratore, il Vescovo di Senigallia Franco Manenti incontra le diverse categorie economiche della diocesi: imprenditori, commercianti, albergatori, artigiani, responsabili delle cooperative ed organizzazioni sindacali.


Scrive San Paolino in una sua lettera: “Non c’è da meravigliarsi se noi, pur lontani, siamo presenti l’uno all’altro e senza esserci conosciuti ci conosciamo, poiché siamo membra di un solo corpo, abbiamo un unico capo, siamo inondati da un’unica grazia, viviamo di un solo pane, camminiamo su un’unica strada, abitiamo nella medesima casa” (Epistola 6,2). La passione di San Paolino per l’amicizia è invito anche per noi a costruire le nostre città con il criterio della giustizia illuminata dalla carità.

L’incontro sarà venerdì 3 maggio 2019 alle ore 17.30 in Episcopio a Senigallia ed è organizzato insieme alla Commissione diocesana per la Pastorale Sociale e del Lavoro, che il Vescovo stesso a inizio anno ha provveduto a rinnovare.

Il tema riguarderà la dignità del lavoro in particolare prendendo spunto dagli stimoli che papa Francesco ha presentato con la sua enciclica sociale Laudato si’ (nn. 126, 127, 128). Il Papa ci invita infatti a riflettere sulla dignità del lavoro, per consentire a tutti, anche ai poveri, una vita degna anche mediante il lavoro, vincendo la tentazione di rinunciare a investire sulle persone per ottenere un maggior profitto immediato.

Poi l’uomo come centro e fine di tutta la attività economico-sociale, perché nel lavoro si mettono in gioco molte dimensioni della vita: la creatività, la proiezione nel futuro, lo sviluppo delle capacità, l’esercizio dei valori, la comunicazione con gli altri. Infine il lavoro e la cura del creato come via di santificazione, grazie all’intuizione rivoluzionaria di San Benedetto che dà impulso all’intreccio tra preghiera e lavoro manuale.

Partendo da questi stimoli si cercherà di riflettere insieme sui temi del “buon lavoro”, della conciliazione vita/lavoro, dell’impresa come fattore di integrazione, della partecipazione e della responsabilità sociale ed ambientale.

L’incontro ha semplicemente l’obiettivo di far incontrare le realtà che possono essere motore di un cambiamento culturale, perché senza la creazione di reti sane non è possibile camminare e progettare il futuro.

La Commissione diocesana di pastorale sociale e del lavoro

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS