SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Senigalliese - Pratiche auto, passaggi, immatricolazioni, bolli - Senigallia

“Alberi viale IV Novembre a Senigallia, si studi componente inquinamento”

Il Gsa chiede una valutazione degli effetti positivi delle alberate

1.468 Letture
commenti
Viale IV Novembre, a Senigallia, incrocio con via Mercantini

Come ben visibile a tutti, a Senigallia sono in atto potature in viale IV Novembre, compreso l’abbattimento di nove pioppi di grandi dimensioni.

Tali lavori sono stati opportunamente anticipati e descritti nel corso di un incontro rivolto alle associazioni ambientaliste della città, svoltosi in comune il 5 marzo scorso e tenuto dall’assessore Enzo Monachesi, dal professor Alberto Minelli e ricercatrice Ilaria Pasini dell’Università degli studi di Bologna (Dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari) ed altri funzionari del comune di Senigallia (Piccinini, Mandolini e Pedroni).

Il GSA ha apprezzato questa presentazione che è stata preceduta da un puntuale e approfondito studio da parte degli esperti di UniBo. Oltre ai lavori immediati, per i cui nove abbattimenti sono stati giustificati dallo stato di malattia e relativa pericolosità, è stato anche mostrato uno studio di fattibilità sulla possibilità della sostituzione dell’intera alberata di viale IV Novembre (e, per analogia, di via Mercantini) che ne avrebbe evidenziato la maggiore economicità rispetto alla conservazione.

Il GSA ha chiesto la disponibilità di tale materiale ed ha ricevuto assicurazione sul fatto che verrà ad esso fornito.

Nel corso della riunione, il GSA ha peraltro sottolineato l’assenza, in tale valutazione, della componente legata all’inquinamento, soprattutto da traffico, e conseguenti rischi per la salute, in particolare per i residenti, ma anche per chi abitualmente vi transita.

Si ritiene infatti necessario, affinché lo studio sia completo, che vengano valutati gli effetti positivi dell’attuale presenza delle alberate, che consistono sia nella produzione di ossigeno sia nell’effetto protettivo nei confronti delle polveri, l’attutimento dei rumori e il sollievo dalla calura.

Tali fenomeni sono derivanti in particolare da un carico di traffico assolutamente inadeguato in questa zona della città, transito stimato dallo stesso comune sui 5.500-7.500 veicoli al giorno, con picchi di 720 veicoli all’ora nell’ora di punta (dati esposti dalla dottoressa Pasini nel corso della riunione, desunti dal posizionamento di un rilevatore di traffico nel marzo 2018).

Si invita ad effettuare dunque una stima dell’attuale contenimento degli inquinanti da parte dei pioppi, facendo riferimento a tutti quelli presenti prima dei nove abbattimenti e a confrontarlo con quello che per i successivi dieci anni (probabilmente di più) potrà essere sostenuto dalla ipotetica nuova alberata. Il professor Minelli si è detto consapevole di questa lacuna e del tutto disponibile e favorevole a tale necessaria integrazione nel loro studio in tempi brevi.

Per cui si resta in attesa di comunicazioni in merito e contemporaneamente, si chiedono misure per contenere l’ininterrotto flusso di veicoli già precedentemente citato.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura