SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Uccise la madre strangolandola: nuovo accertamento psichiatrico per il 47enne

Entro 60 giorni una nuova perizia per stabilire l’attuale condizione mentale di Gianluca Barucca

1.787 Letture
commenti
MC Coperture - Bonifica amianto, impermeabilizzazioni - Senigallia, Montecchio
Martelletto del giudice, udienza, tribunale

In preda ad un raptus uccise la madre, Graziella Pasquinelli, 73 anni, strangolandola con un guinzaglio. Ora il gup Francesca De Palma, durante l’udienza preliminare che ha portato in aula Gianluca Barucca, ha disposto un ulteriore accertamento di natura psichiatrica per stabilire l’eventuale pericolosità sociale del 47enne.

La perizia è stata affidata dal gip al professore Renato Ariatti che aveva già decretato la totale incapacità di intendere e di volere del 47enne al momento dell’omicidio. I fatti risalgono al 16 novembre 2017: il delitto era avvenuto al culmine di una lite con la madre, colpita alla testa con un corpo contundente nell’abitazione di via Brandani, alla Cesanella, dove i due vivevano dopo la separazione di Barucca dalla moglie, e poi strozzata con un guinzaglio.

Il corpo di Graziella Pasquinelli era stato ritrovato nella serata del 16 novembre dai Carabinieri della Compagnia di Senigallia guidati dal Maggiore Cleto Bucci; le forze dell’ordine erano state allertate da una chiamata telefonica dell’ex moglie di Barucca, preoccupata dal fatto di non riuscire a mettersi in contatto con l’uomo da diverse ore e dall’aver trovato stranamente il negozio di calzature chiuso in via Gherardi, dove il 47enne lavorava con la 73enne.

Dalla prima perizia era emersa la sussistenza della pericolosità sociale, parzialmente scemata al momento dell’analisi eseguita dallo psichiatra: ora il Professore Ariatti avrà 60 giorni per stabilire l’attuale condizione mentale dell’omicida; l’eventuale applicazione di una misura di sicurezza dipenderà dall’esito dei nuovi accertamenti psichiatrici.

Secondo la prima perizia, all’origine del raptus omicida ci sarebbe stata una forma depressiva acuta con aspetti psicotici tali da far distorcere al 47enne la percezione della realtà.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura