SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Assicurazioni Generali - Nuova sede a Senigallia - Polizza vita, lavora con noi

“Visione opposizione su alluvione Senigallia non è comune”: Comitato declina invito

Il coordinamento dei cittadini non sarà presente alla commemorazione e ne spiega i motivi

3.768 Letture
commenti
L'area della zipa a Casine d'Ostra durante l'alluvione del maggio 2014

Il Coordinamento dei Comitati sull’Alluvione Maggio 2014 Senigallia ringrazia per l’invito, giunto però a suo dire in extremis, ma declina la partecipazione all’iniziativa di giovedì 3 maggio 2018 in ricordo della tragica alluvione del 2014.


Il rifiuto viene spiegato in una lettera mandata agli ideatori, i consiglieri di opposizione, ed inviata anche a Senigallia Notizie e di seguito pubblicata.
Senigallia, 2.5.2018

Preg.mo Sig. Giorgio Sartini, Senigallia Bene Comune
Preg.mo Sig. Alan Canestrari, Forza Italia
Preg.me Sig.re Elisabetta Palma e Stefania Martinageli , M5S
Preg.mi Sig.ri Luigi Rebecchini e Roberto Paradisi, Unione Civica
Preg.mo Sig. Davide De Ros, Lega

Ringraziamo per averci invitato nella tarda serata del 1.5.2018 alla Vs. iniziativa del 3.5.2018 per commemorare i fatti tragici di maggio 2014.
Tuttavia siamo costretti a declinare l’invito, per i motivi che andiamo ad elencare:
1- il Vs. evento del 3.5.2018 parte da una mozione presentata dal consigliere Sartini in Consiglio Comunale, che invitava il Sindaco a riconoscere un tributo ufficiale a Stefano Mencarelli e Matteo Montesi, componenti del ns. Coordinamento per aver contribuito a proteggere l’incolumità della cittadinanza durante il rischio alluvione di marzo 2018.
La mozione è stata votata favorevolmente solo dalla Lega e dalle consigliere del M5S, tutti gli altri consiglieri presenti sin sono astenuti oppure hanno votato contro, salvo errori.
Tale espressione di voto esprime da sé una mancanza di visione comune tra Voi organizzatori dell’evento verso i 2 cittadini ed il Coordinamento dei comitati di cui costoro fanno parte.

Consideriamo il Vs. invito un atto formale, un atto dovuto, posto che conosciamo le mediazioni ed i compromessi tra Voi intercorsi e le condizioni frapposte per la ns. partecipazione al Vs. evento.

Tale atteggiamento non certo benevolo nei ns. confronti è stato peraltro tenuto da alcuni di Voi sin dai primi momenti in cui abbiamo iniziato a lavorare per accertare la verità di quanto accaduto il 3.5.2014 e per mitigare il rischio idrogeologico del Misa, sempre presente ad ogni pioggia un po’ più intensa.
Non comprendiamo il motivo di tale posizione, più marcata in alcun di Voi, posto che come cittadini della stessa Città dovremmo essere tutti dalla stessa parte, ma questo rientra in logiche e tatticismi politici da cui vogliamo stare lontani e che non comprendiamo.
2- non comprendiamo le alchimie politiche che Vi hanno portato a trovare un accordo sull’evento del 3.5.2018, posto che tra di Voi non sembra esserci una generale condivisione sul tema alluvione e rischio Misa: tra 2 di Voi ci risulta che vi siete denunciati penalmente proprio per questioni afferenti l’alluvione; avete visioni diverse sulla tipologia di interventi necessari per mitigare il rischio idrogeologico del bacino del Misa e sulla posizione che il Comune dovrà tenere durante il processo penale per i fatti dell’alluvione.
E’ pertanto singolare che l’unica sintesi l’abbiate trovata nel Vs. rapporto con il Coordinamento dei Comitati sull’alluvione: non dovremmo esser noi l’avversario in questa vicenda, dovremmo invece combattere questa battaglia tutti insieme, ma motivi a noi ignoti rendono impraticabile tale auspicabile possibilità

Per tali motivi vi diciamo un “NO , grazie” per l’invito al Vs. evento del 3.5.2018 non intendendo crearVi alcuna difficoltà nella gestione di una manifestazione che ha tutti i connotati politici e che nulla porta alla risoluzione dei problemi.

Il nostro NO però è un NO costruttivo, perché una volta terminata l’euforia del Vs. evento politico, Vi invitiamo ad un confronto leale con noi per capire i motivi del Vs. atteggiamento nei ns. confronti e per provare a superarli e magari fare fronte comune per raggiungere 3 obiettivi chiari: la mitigazione del rischio idrogeologico del bacino del Misa, il risarcimento del danno per i tanti alluvionati di maggio 2014 e la condanna di chi è responsabile di tale tragedia.
Noi Vi aspettiamo, intanto speriamo che mentre la politica si prodiga in tatticismi il Misa ci grazi ed ci eviti nuove paure!

Da

Il Coordinamento dei Comitati sull’Alluvione Maggio 2014 Senigallia
Stefano Mencarelli
Matteo Montesi

Commenti
Ci sono 6 commenti
ozymandias
ozymandias 2018-05-02 17:10:22
Da cittadino sono onestamente deluso nel leggere questo articolo:
Io ho capito che quella di domani è una serata commemorativa per gli eventi del 3 maggio 2014, che è una cosa che a me sembra sia di respiro ben più ampio, rispetto alla "sparuta iniziativa" della targa che aveva proposto Sartini in consiglio comunale.
Vi ricordo che siete, e siamo, tutti vittime dell'alluvione, e se c'è qualcuno che in questo momento a me sembra stia facendo della politica (e non la dovrebbe fare), con questo comunicato aperto alla cittadinanza, è proprio il Comitato, mentre l'alluvione non è (e non dovrebbe mai essere) un pretesto per esercitare alcun tipo di presa di posizione politica, secondo me.
Leggendovi in questo articolo, a me sembra che abbiate perso un po' la bussola, andando a mescolare cose, di cui mi chiedo davvero, in che cosa vi riguardino? I bisticci tra consiglieri comunali che si querelano, vi riguardano? E in che modo?
Mi avete fatto diventare simpatico Mangialardi per un attimo, lo sapete?
Quando faceva intuire, un paio di consigli comunali fa (parlando con il suo filo logico sempre molto corto, con il quale non si attaccherebbe mai nemmeno un bottone), della sua assenza ad un'iniziativa al San Rocco, la sua opinione di poca stima, nei confronti di un membro del vostro comitato, nominandolo.
Opinione che io ovviamente non condivido, ma di cui ora provo a capire la motivazione: era questo l'effetto che volevate ottenere, ora?
Perché scegliendo questo atteggiamento, secondo me, fate COMUNQUE politica, ma stavolta portando acqua al mulino della maggioranza!
Non so quale sia la "testa" che faccia ragionamenti del genere nel vostro comitato, ma...
Forse non c'è da meravigliarsi se non riuscite (come si legge qui) ad essere tenuti molto in considerazione, visto che, come state dando dimostrazione, quando venite invitati alle iniziative reagite così.
Se non volete farvi invitare ad iniziative politiche (perché sono politiche), credo ci siano rimaste le sagre paesane nelle nostre campagne... ma lì il massimo che potete ottenere, è uno sconto agli stand gastronomici, non di certo un canale per parlare delle soluzioni ai problemi!
Se cercate davvero quel contatto di cui lamentate l'assenza, questo era senz'altro l'occasione: ma a me sembra che voi cerchiate più la polemica che altro, quindi è chiaro che questo comunicato serve solo a far parlare di voi, e nulla più.
Già tempo addietro, quando inoltraste delle domande rivolte al sindaco in un vostro articolo (prima che venisse indagato), tra le tante campeggiava:
"Nella malaugurata ipotesi che Lei risultasse tra gli indagati, Le chiediamo se si dimetterà dalla carica di Sindaco, concentrandosi sulla sua legittima difesa?".
Ecco, io leggendo questa domanda mi chiedevo: ma il Comitato Alluvionati, COSA SE NE FREGA delle dimissioni di Mangialardi?
Come cittadino, posso dire che avrei avuto il piacere di vedere premiati i due che hanno salvato la città dando l'allarme l'ultima volta, a prescindere da chi fosse stato a consegnare il premio, che non è un premio di valore, ma un ringraziamento simbolico da parte della città.
Mi pare di capire che ciò, non sarà possibile.
Meravigliarsi poi che chi si occupa di politica, faccia a sua volta politica, a me, sembra il colmo.
Io magari tutte le cose non le so, ma posso provare a leggerle tra queste righe che oggi avete scritto:
per me siete stati pessimi stavolta.
Non faccio nessun riferimento a persone, tante cose non le so e se ho riportato delle inesattezze mi scuso fin da ora, ma vado a memoria: io sò per certo che siete stati di aiuto a tanti e che avete fatto sicuramente un grandissimo lavoro in questi anni, fatto di ricerca e assistenza, sicuramente non solo pratica ma immagino anche umana a chi ha vissuto sulla pelle la tragedia dele 3 maggio 2014, ma secondo me ora, avete sbagliato declinando questo invito, perchè era un omaggio a voi rivolto, al solo scopo di ringraziarvi e celebrare il vostro lavoro:
mia opinione, che mi sento di esternare proprio perché oggi, sono davvero in dubbio, perchè a questo punto non capisco quale sia la vostra reale funzione, se prendete posizione in questo modo di fronte a cose del genere. Voi non dovreste fare politica. Oppure sì, e io ho capito male? Scusate se ho scritto di getto, ma sono un po' confuso ora, e leggere questo vostro comunicato, mi è davvero dispiaciuto.
mimmo990
mimmo990 2018-05-02 19:22:29
Ma quindi non ci vanno perché c'é Paradisi?
Anche io quando venivo invitato ad una cena e a tavola sapevo che ci sarebbe stato uno che non mi piaceva, non ci andavo.
Solo, che avevo 13 anni....Qui la testa, mi pare la stessa...
lory
lory 2018-05-02 19:46:06
Quindi, siccome il M5S a Senigallia é spaccato in due, avendo votato Martinangeli e Palma a favore di Sartini, mentre Mandolini no (mi pare di aver capito così), Voi per quell'unico voto contrario, già avreste rifiutato l'invito?
O l'unanimità, o nulla? Mi sembra un po' da megalomani...
Almeno, lo avete capito che così facendo, avete confermato la versione del sindaco dei pochi, anzi dei pochissimi?
Hai voglia a sostenere che non fate politica!!!. Scusate, ma la vedo come il commento lunghissimo che ho letto qui sopra, fatto dall'utente col nickname quasi impronunciabile.
Paperinik
Paperinik 2018-05-02 21:01:24
Fa benissimo il comitato degli alluvionati a declinare l'invito visto che per qualcuno dell'opposizione, non certo Sartini, è solamente una passerella per mettersi in mostra. Non mi pare che nell'opposizione abbiano tutti la stessa linea politica, infatti mentre qualcuno è con il comitato degli alluvionati, altri percorrono un'altra strada, che, guarda caso, difenderebbe il Sindaco. Domandatevi perchè....
ozymandias
ozymandias 2018-05-02 21:26:43
Vorrei chiarire che non é mia intenzione sostenere che il comitato alluvionati sia un partito politico, ma che le sue scelte, se sono effettuate sulla base dellle motivazioni che qui ho letto, nulla hanno a che fare con una premiazione per commemorare il 4 maggio (alla quale immagino, parteciperanno anche altri), creando confusione sulla funzione e sul ruolo del comitato.
Comunque, queste rimangono sempre scelte che, volenti o nolenti, già passivamente e anche senza volerlo , generano lo stesso un eco sulla situazione politica locale.
centr100
centr100 2018-05-03 10:15:01
Paperinik non ha molto senso quello che scrivi... Come si pone quindi il 5 stelle, di fronte a questa scelta? Perché questa lettera non é indirizzata anche al consigliere Mandolini, visto che il m5s compariva tra gli organizzatori? Perché il comitato non dice chi e cosa, e crea questa confusione mettendoci dentro anche altre forze politiche, tutte d'opposizione, che non c'entrano nulla? Ma andassero a ritirare il premio, e poi lo facessero dopo il casino puntando il dito contro un personaggio specifico, piuttosto che danneggiare tutti. Così hanno solo offeso chi li voleva omaggiare. E nemmeno una parola contro la maggioranza, che ha votato palesemente contrario, compatta come sempre! E loro escludono pure mandolini tra i destinatari della loro lettera. Io in questa faccenda non ci vedo affatto chiaro.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura