SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fratelli d’Italia: “i cittadini sono stanchi della situazione a Senigallia”

Liverani: "ecco un'altra lettera di un residente a Marzocca che lamenta disservizi e mancanze varie"

1.975 Letture
commenti
Sicilia in Bocca - Prodotti tipici siciliani a Senigallia (AN)
Marcello Liverani

I cittadini sono stufi e stanchi della situazione e mala politica che regna a Senigallia.

Si sfogano, dicono quello che pensano, e lo dicono con parole semplici, non in politichese. Ogni giorno sono sempre di più i senigalliesi che lamentano disservizi e mancanze varie, e si sfogano con chi da loro un minimo di visibilità, con chi non ha timore di rendere pubbliche le lamentele. Lo facciamo volentieri, anche perché con noi è impossibile attuare “ritorsioni” di qualsiasi genere. Buona lettura.

A voi, che leggerete lo sfogo di un cittadino, i commenti. E ricordatevi di andare a votare il 4 marzo, perché rimanere a casa o fare i “leoni” sui social non serve a nulla.

“Dato che ci siete venite pure subito a fare foto video a tutte le vie di Marzocca, la frazione più popolosa…troverete tombini otturati da foglie, troverete tutti i marciapiedi lato destro completamente spaccati e completamente degenerati…Non si sa più dove camminare a piedi, buche, buche, buche e strade rotte. Però non fanno che chiedere aumenti, Tari e tasse insostenibili…nella vita sicuramente ognuno di noi, essendo parte di una comunità, ha diritti e doveri…abbiamo il diritto al voto e votiamo per scegliere al meglio chi ci rappresenta, tutela e difende…ogni giorno abbiamo scelte difficili da fare, ogni giorno è una lotta, una prova, una scelta…però non trovo giusto che, come sempre, a rimetterci sia chi nella vita è il piccolo operaio…che non avendo studiato non sa leggere bene, recepire, capire, interpretare,non essendo laureato e colto….è un semplice operaio…ad esempio deve lavorare a gennaio, ma a marzo prende stipendio…un negoziante vende un prodotto, un cellulare, tv, vestito, che se subito si rompe o è fallato, deve cambiarlo al cliente…abbiamo, come cittadini italiani, diritto di tenere pulito bene e preciso il nostro Paese…e mi da fastidio vedere giovani rompere, maltrattare le panchine, in quanto bene comune, che tutti devono poter usufruire…mi da fastidio vedereimbrattati muri con scritte sceme…e intanto un povero anziano che magari ha appena pitturato il muro di casa sua, se lo trova  imbrattato…è ora che i genitori facciano capire ai propri figli che viviamo in un Paese civile dove insieme dobbiamo contribuire a tenerlo pulito e a rispettarlo, non rompendo le panchine o sporcando i muri. E che l’Amministrazione comunale, i cui cittadini devono pagare tasse, tasse, e tasse, vorrebbero avere in cambio i servizi…ovvero pulito fogne,sistemato strade e sistemare quello che non va…i cittadini sono stufi di dover solo pagare per non avere servizi…il compito di pulire strade e fogne spetta al Comune. E se non vedete bene, fate come San Tommaso, venite a fotografare personalmente perché negli ultimi anni i nostri tombini li hanno dovuto stappare anziani cittadini di 80 anni…vi pare giusto questo? E’ ora che tutti insieme lo facciamo presente a chigoverna Senigallia visto che le tasse sanno bene come alzarle…ad alzare le tasse le alzano, eccome, allora che vengano a pulire le fogne e a riparare le strade…sarebbe ora che tutti uniti lo facessimo presente, e sarebbe ora di pagare le tasse solo dopo aver avuto i servizi che ci spettano di diritto”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura