SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Car Multiservice - I chirurghi della tua auto - Centro servizi per auto a Senigallia

Pesca da record al Porto di Senigallia: nelle reti circa 3 tonnellate di cefali

La pesca miracolosa messa a segno dal motopeschereccio Tornado

4.448 Letture
commenti
Peschereccio in azione

Una giornata da segnare in rosso sul calendario per i pescatori di Senigallia: nella mattinata del 29 gennaio infatti, il porto della Rovere ha fatto registrare una pesca record; ben 3 tonnellate di cefali sono finite nelle reti del motopeschereccio Tornado, appartenente ai fratelli Moscatelli.

Il cefalo, conosciuto comunemente anche come mùggine o middine, è un pesce appartenente alla famiglia Mugilidae. Il suo areale è vastissimo: vive in tutte le acque tropicali e temperate calde del mondo; si tratta di una specie eurialina, in grado di sopportare ampie variazioni di salinità tanto che si ritrova regolarmente sia in acque marine, che dolci, che salmastre.

È una delle specie più insidiate dai pescatori sportivi a causa delle carni buone, della sua astuzia e dell’aspro combattimento che ingaggia una volta allamato. La pesca professionale lo insidia sia con reti da posta che con nasse: si tratta di uno dei pesci che più di frequente vengono pescati ed allevati nelle lagune costiere e nelle valli di pesca. Con le sue uova si prepara la bottarga di muggine.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura