SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lunedì 22 gennaio al Gabbiano di Senigallia, “L’insulto” di Zaid Doueiri

La pellicola franco-libanese, premiata al Festival di Venezia, proposta per la rassegna "di Lunedì"

L'insulto

Con il nuovo anno riprende la rassegna d’autore del cinema Gabbiano, da alcuni mesi rinnovata con il titolo “di Lunedì”.

E il primo film in calendario del nuovo ciclo è davvero una perla attesa da molti appassionati: si tratta infatti della pellicola franco-libanese L’insulto, diretta da Ziad Doueiri, regista che ebbe già occasione di mostrare il suo talento (in particolare con West Beyrouth e The Attack) nel raccontare tensioni e criticità del suo Libano proponendo al tempo stesso alcune formule del cinema spettacolare. In questo caso sceglie di affrontare il genere processuale per proporre un pungente apologo sulla difficile convivenza tra etnie nelle vie di Beirut.

L'insulto - locandinaUn litigio nato da un banale incidente porta in tribunale Toni e Yasser, il primo un libanese cristiano e il secondo un palestinese. La semplice questione privata tra i due scatena una battaglia legale che si trasforma in un conflitto di proporzioni incredibili, diventando a poco a poco un caso nazionale. Le rispettive fazioni che sostengono i due litiganti riscoprono nell’occasione ferite mai curate e alcune rivelazioni sorprendenti le condurranno ad assumere posizioni sempre più esacerbate, rischiando di provocare un regolamento di conti tra culture e religioni diverse.

La “calda” fotografia e i movimenti di macchina a volo d’uccello riescono a rappresentare magnificamente il respiro corale della vicenda, narrata con ritmo sempre scorrevole. I vari colpi di scena, numerosi ma mai gratuiti, contribuiscono al successo di una pellicola che resta però principalmente politica: l’obiettivo è infatti dimostrare come una semplice scaramuccia possa sfuggire al controllo di tutte le parti in causa. Doueiri riesce così a produrre un’opera di forte denuncia sociale che mette al centro le colpe, i tabù e le ambiguità di un popolo intero.

Da segnalare l’intensa interpretazione dell’attore palestinese Kamel El Basha, premiato con la Coppa Volpi all’ultimo Festival di Venezia.

L’insulto è un film da non perdere: l’appuntamento al Gabbiano è per lunedì 22 gennaio alle ore 21.15, con biglietto di ingresso a 6 euro, acquistabile in qualsiasi momento anche online sul sito www.cinemagabbiano.it.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie

Ritiro dell'asporto su ordinazione

Ritiro del cibo d'asporto su prenotazione a Senigallia e dintorni

Generi alimentari, di necessità e piatti pronti: consegne a domicilio