SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pioggia abbondante nelle Marche, allagamenti a Senigallia ed entroterra

COC convocato poi sciolto alle 17: tracimazioni a Vallone e Cesano, Misa ingrossato, rami in strada, chiusa strada della Massa

15.347 Letture
commenti
Ristorante Trattoria Le Stagioni - San Marcello
Fiume Misa 7 marzo 2017

Le piogge abbondanti cadute sul territorio regionale hanno destato qualche preoccupazione nella giornata di martedì 7 marzo. A Senigallia la situazione ha avuto un netto peggioramento nella notte tra lunedì 6 e martedì 7, quando fiumi e fossi si sono gonfiati e alcuni fossi e corsi minori hanno tracimato.

Strada del Crocifisso allagataIn particolare il fosso delle Cone, al Cesano, è uscito in alcuni terreni circostanti; al Vallone, la strada del Crocifisso si è allagata per una fuoriuscita del fosso omonimo, che ha determinato quindi la chiusura al traffico.

Non è stato utilizzabile per diverse ore inoltre il sottopasso di via Perilli, come testimonia la Polizia Municipale. I fossi delle Cone e del Crocifisso sono successivamente rientrati nel loro alveo, anche per il placarsi delle precipitazioni.

Fossi prossimi alla tracimazione a SenigalliaFossi prossimi alla tracimazione a SenigalliaFossi prossimi alla tracimazione a Senigallia

Per il forte vento sono caduti alcuni rami sulla sede stradale, tra cui uno in via dei Gerani, nei pressi della scuola Marchetti, dove sono state colpite e danneggiate, non in modo significativo, a quanto riporta la Polizia Municipale, tre automobili: una in transito e due in sosta.

Fossi prossimi alla tracimazione a SenigalliaIl sindaco di Senigallia Mangialardi per monitorare la situazione, ha riunito il COC (Centro Operativo Comunale), sciolto poi alle ore 17 di martedì, quando la situazione è rientrata, complice il netto miglioramento del tempo nel pomeriggio.

“Abbiamo monitorato la situazione fin dalle prime ore. – fa sapere Maurizio Perini, consigliere delegato per la Protezione Civile – .L’intera macchina della Protezione civile, comunque, è pronta.

Il fiume Misa pieno di acqua e fango dopo alcune ore di pioggiaIl fiume Misa pieno di acqua e fango dopo alcune ore di pioggiaIl fiume Misa pieno di acqua e fango dopo alcune ore di pioggia

Anche il livello del Misa in centro storico, alzatosi sensibilmente nel corso della mattinata, è poi andato in diminuzione (foto in evidenza e qui a destra delle ore 15.30)Fiume Misa 7 marzo 2017.

A Ostra, segnalata la fuoriuscita del fosso del Triponzio, piccolo corso d’acqua che taglia via Massa che conduce a Belvedere Ostrense, determinandone la chiusura.

L’avviso di condizioni meteo avverse emanato dalla Protezione civile regionale sarà valido fino alle ore 12 di mercoledì 8 marzo.

Commenti
Ci sono 4 commenti
octagon 2017-03-07 14:37:32
Ci rendiamo conto con appena 35mm di pioggia in 16 ore com'è messa la situazione?
BlackCat
BlackCat 2017-03-07 16:24:46
se pioveva per altre 12 ore eravamo di nuovo sommersi... Prepariamoci ad un ennesimo aumento della TARI per tutti i detriti che arriveranno in spiaggia e che già sono depositati a largo di Senigallia.
Gnagnolo
Gnagnolo 2017-03-07 18:46:33
Fortuna che c'è Perini a monitorare la situazione: stanotte dormo tra quattro guanciali.
Caprone 2017-03-08 11:32:08
Alla prossima bomba d'acqua potremmo vedere il vero scopo di piazza garibaldi: rievocazione storiche di battaglie navali!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione