SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, cede un ponte sul fosso della giustizia, famiglie a rischio isolamento

I residenti: "Da dopo l'alluvione del 3 maggio 2014 abbiamo segnalato le problematiche, ma finora non è stato fatto nulla"

6.182 Letture
commenti
Magini Food and Drink - Senigallia - Il gusto della carne
Il cedimento di un ponte sul fosso della giustizia, in via Fontenuovo, a Scapezzano di Senigallia

Il fosso della Giustizia di Senigallia torna a far parlare di sé. Questa volta non è tanto per la vegetazione che, come in passato, ostruisce il percorso delle acque di scolo della frazione di Scapezzano, quanto per il cedimento di un ponte pubblico di accesso a un passo privato.

L’episodio è avvenuto nella mattinata di lunedì 14 novembre: la struttura consente l’accesso a una stradina laterale di via Fontenuovo in cui insistono alcune abitazioni. Il cedimento di una metà della struttura sulla quale sono comparse vistose crepe ha costretto all’intervento i Vigili del fuoco e la Polizia Municipale: dopo i primi rilievi effettuati, il ponte è stato dichiarato inagibile e quindi chiuso al transito delle auto per evitare che crolli definitivamente, ma già così rischia di isolare le cinque famiglie che abitano nei pressi della nota azienda Ciare.

Il cedimento di un ponte sul fosso della giustizia, in via Fontenuovo, a Scapezzano di SenigalliaUn nostro vicino di casa – ha dichiarato Luciana Nobilini – si è accorto della situazione intorno alle ore 7:30, quando doveva recarsi al lavoro; abbiamo quindi allertato i Vigili del Fuoco che hanno permesso di portare fuori le auto e poi è stato dichiarato inagibile: di fatto siamo ormai isolati, eccezion fatta per un passaggio pedonale di 90 cm che domani mattina (martedì 15 novembre, Ndr) dovrà essere consolidato e messo in sicurezza“.

Nonostante sia una questione spinosa per via della presenza di una donna incinta e di altre due persone con problemi di deambulazione, il problema non riguarda solo il passaggio delle automobili: già nel primo pomeriggio è stato effettuato il distacco delle tubature delle utenze per evitare che un ulteriore cedimento possa lasciare le famiglie senza acqua né gas.

La situazione dell’area però non è nuova: va avanti da dopo l’alluvione del maggio 2014. Con le abbondanti piogge, infatti, il canale dove scorre il fosso della giustizia si è allargato causando problemi al ponte. Nonostante il passo sia privato, la struttura valica un fosso ed è stato classificato di “terza categoria”: pertanto la competenza – dopo il passaggio di consegne dalla Provincia di Ancona – sarebbe della Regione Marche, anche se persino il Comune sarebbe coinvolto nella gestione e nei lavori.
E proprio agli enti interessati era stata segnalata la situazione già negli anni scorsi: segnalazione poi sfociata in un esposto alla Procura della Repubblica del 2014.

Il cedimento di un ponte sul fosso della giustizia, in via Fontenuovo, a Scapezzano di SenigalliaIl cedimento di un ponte sul fosso della giustizia, in via Fontenuovo, a Scapezzano di SenigalliaIl cedimento di un ponte sul fosso della giustizia, in via Fontenuovo, a Scapezzano di Senigallia

Certo è che – continua la frontista – devono essere fatti dei lavori, e anche importanti, perché non si parla di manutenzione ordinaria, per cui già il Consorzio di bonifica delle Marche si è attivato così come noi frontisti per la pulizia del fosso, ma di manutenzione straordinaria. C’è anche un progetto per cui lo stesso consorzio si è dichiarato disponibile ma si devono attendere il parere della Regione Marche e le risorse pubbliche che, da due anni a questa parte, non arrivano“.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!