SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pochi parcheggi in centro storico, la risposta del sindaco di Senigallia

"E' un punto a sfavore ma bilanciato dall'accesso ai servizi e dal pregio restituito con le numerose riqualificazioni"

3.178 Letture
commenti
Assicurazioni Generali - Polizza vita, lavora con noi - Agenzia di Senigallia
Il centro di Senigallia visto dal porto - Foto di Francesco Buontempi

Alle parole amareggiate di un residente del centro storico che si lamentava della carenza di parcheggi nella zona più bella della città, arriva pronta la risposta del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi.

“Faccio con lei un ragionamento complessivo. Le numerose riqualificazioni urbane avviate nel centro storico hanno sicuramente sottratto posti destinati alle auto ma credo d’altra parte che siano sotto gli occhi di tutti i frutti di questa scelta voluta dall’amministrazione che ho l’onore di guidare e da quella precedente di cui ho fatto parte, in quanto ha aperto nuove e interessanti opportunità alla città, rendendola certamente più bella e attraente e restituendo numerose piazze riqualificate alla loro principale funzione sociale. Misure importanti, come lei giustamente ricorda – scrive il primo cittadino – , sono state anche messe in campo per facilitare l’aumento delle residenze nel centro storico, dove credo sia davvero bello avere la fortuna di poterci vivere, ovviamente con tutti i punti a favore e gli svantaggi che ogni zona della città ha.

Certamente la limitata disponibilità di parcheggi, per un residente del centro storico, che non ha parcheggi riservati ma ha la possibilità di parcheggiare negli spazi contrassegnati dalle strisce blu, è un punto a sfavore che credo però debba essere bilanciato con la facilità di accesso ai servizi e soprattutto con il fascino di abitare un centro storico cui negli ultimi anni sono stati restituiti pregio e bellezza.

Ovviamente siamo ben consapevoli della necessità di affrontare la limitata presenza di parcheggi nel centro storico della città, tant’è che abbiamo promosso in ogni modo la mobilità alternativa all’uso dell’auto, abbiamo individuato aree di parcheggio molto capienti, prossime al centro storico ma non ancora ben sfruttate (parcheggio zona ex Sacelit Italcementi, parcheggio Ponte Portone); abbiamo in passato anche condotto studi di fattibilità per la realizzazione di spazi di sosta in altre aree della città a corona del centro storico (parcheggi ai lati dell’ex Gil, via Spontini, stazione Fs), che però non hanno potuto vedere la loro realizzazione a causa della mancanza di risorse a disposizione, situazione che anche in questo momento rende difficile l’adozione di nuove soluzioni. L’impossibilità di dare luogo alle soluzioni poc’anzi descritte non ci consente a tutt’oggi di proporre parcheggi destinati ai soli residenti, ma ovviamente continueremo a lavorare affinché sia facile raggiungere il centro storico senza auto, lasciando così una maggior disponibilità ai residenti che hanno ovviamente esigenze differenti e comprensibili“.

Commenti
Ci sono 6 commenti
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2016-10-07 11:21:55
".....è un punto a sfavore che credo però debba essere bilanciato con la facilità di accesso ai servizi e soprattutto con il fascino di abitare un centro storico". Quando un Sindaco risponde in questa maniera ad un vero disagio del Cittadino che non trova parcheggi grazie all'ottusità della politica (quindi del Sindaco in primis) che non ne vuole sapere di costruirne in struttura o interrati (unica città d'Italia!), ogni discorso lascia il tempo che trova. Questa è la realtà, non le belle parole infiocchettate, ma il Cittadino ha scritto che è contento di come viene guidata la città, quindi non si lamenti, parcheggi dove trova posto, e cammini, che fa tanto bene alla salute!
BlackCat
BlackCat 2016-10-07 13:45:36
Questa risposta non fa una piega ma fa acqua da tutte le parte. Hanno rassicurato i cittadini sui parcheggio ("...vedrete che ci saranno") quando venivano criticati per togliere ogni forma ti parcheggio in P.zza Garibaldi (dove i primi progetti li prevedevano). Ora, fatta la piazza, fatta la festa, fatti i selfie, le cene, le interveste per la tivù e lo stemma di quell'assassino di PIO IX, dicono che capiscono ma non possono, sapevano ma non dicevano (dico io). L'ennesima presa in giro.
Giubro 2016-10-07 14:01:11
Personalmente trovo anch'io migliorata la città, ci vivo da 16 anni e ci lavoravo da dieci anche prima...tutto è perfettibile ma il cambiamento in meglio lo sto vedendo...vai Maurizio!!
tamaratamara 2016-10-07 23:01:21
Sono contento di tutti gli abbellimenti del Centro Storico e anche di Piazza Garibaldi, ma l'estetica senza la praticità d'uso mi lascia fortemente perplesso. Gli stessi forestieri (molti dei quali non dimentichiamolo mai sono anziani) non fanno altro che criticare la mancanza di tre cose: PARCHEGGI, SERVIZI IGIENICI PUBBLICI, FONTANELLE. A queste lamentele non so che rispondere...spero solo che l'Amministrazione si muova presto in tal senso. Le altre città anche piccole hanno tutto. Che dire di Loreto? Ci sono servizi igienici pubblici (ma anche al santuario di S.Pasquale ad Ostra Vetere!) e parcheggi. Il problema è stato risolto anche all'Ospedale di Torrette: abbondanza di parcheggi e nessun molestatore extracomunitario o comunitario che sia...Si viene a Senigallia e il disservizio sembra quello di un paese da terzo mondo, comunque lontano mille miglia da Torrette, Loreto...Ostra Vetere.
stefano 2016-10-08 16:25:04
Un cittadino pone una questione, nemmeno tanto campata per aria. E il Primo Cittadino che fa? Si guarda allo specchio e si compiace. Spiace rilevare che il Sindaco non abbia ancora capito che una città è bella se è ad uso del cittadino e non per guardarla come una cartolina illustrata . Riesce difficile accettare l'idea che l'unica funzione sociale delle piazze del Centro sia quella di plateteatico per "dehors" di bar e ristoranti. Riesce difficile individuare dove sia la facilitò di accesso ai servizi del Centro, quando poi si indicano i parcheggi dell'Italcementi e della Statale come il fermo maturale delle macchine. Verrebbe da chiedere se, per i prossimi utenti della nuova Municipalità di Morro d'Alba che vorranno usufruire del loro nuovo Centro, i parcheggi verranno sistemati al Grottino o ai lati del Ponte Treponzio.. Faccio presente che Siena , quando già nel 1965 ha pedonalizzato il Centro Storico ,ha saputo subito individuare gli spazi di sosta a ridosso delle mura e delle Porte di accesso. E poi via via , in tempi più recenti, Ferrara, Bolzano, Verona e la stessa Pesaro che ultimamente il Sindaco frequenta con assiduità, magari per guadagnarsi una pole position nella prossima corsa per il per Senato. Riesce inoltre difficile capire quale sia la mobilità alternativa a cui fa cenno il Sindaco dal momento che il trasporto pubblico a Senigallia è quello che è, dal momento che le piste ciclabili sono solo un simulacro di percorsi in sicurezza ( a proposito ieri il recente marciapiede colorato in rosso fiammante, e definito come la pista ciclabile per Borgo Bicchia, era un autentico acquitrino dopo appena poche gocce d'acqua).e per il bike-sharing meglio stendere un velo pietoso. Non so se il Sindaco sappia cosa sia il PUMS (Piano della Mobilità Sostenibile) Ebbene lo stanno studiando, e già attuando , con poca spesa svariate città italiane, senza trincerarsi dietro la lagna della "mancanza delle risorse " . Soprattutto viene studiato, ed attuata, a livello di Area Vasta che viene vista come una risorsa economica per il Comune Capofila piuttosto che un mero bacino elettorale.
haustus 2016-10-10 17:30:41
Infatti andate tutti in vacanze in città funzionali e non belle e ricche di patrimoni valorizzati... Mi immagino le prossime vacanze che faremo... Visita alla città funzionale spettacolare e tutti a farsi i selfie davanti alla funzionalità e non alla bellezza... Fatemi esempi di città funzionali vi prego!! :) Comunque una nota va anche al Liverani che non fa altro che petulare al vento, non proponendo niente di costruttivo, ma solo lamentele fine a se stesse. Cosa fa? Propone un bel parcheggio interrato in una zona a rischio esondazioni!!! ILLUMINAAAAA!!! La città anche secondo me risulta migliorata e molto valorizzata... Certo da fare ne resta tanto, ma piano piano penso che tutto si sistema... Pensate in lungo adesso richiedete quantità industriale di parcheggi, poi se vi guardate intorno vi accorgete che l'auto è vecchia oramai come concezione di mobilità, nascono i vari uber, blablacar, trasporti pubblici intelligenti, treni, biciclette che si possono caricare sui treni, bici elettriche, auto elettriche che occupano suolo come un motorino o come una smart, Poi di tutti sei parcheggi che ne faremo?!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!