SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, ai giardini Morandi torna la Festa de L’Unità

Edizione ricca di incontri, iniziative culturali e buona cucina tipica

PD in festa 2016 - Senigallia - dal 15 al 25 luglio
Presentazione dell'edizione 2016 della Festa de L'Unità a Senigallia

I giardini Morandi di Senigallia tornano ad ospitare, dal 15 al 25 luglio, la Festa de L’Unità. Un’edizione ricca di iniziative culturali, dibattiti politici e momenti di confronto con la città.

E’ un momento molto importante per il Partito Democratico – esordisce nella presentazione il segretario del PD senigalliese Elisabetta Allegrezza – e per la città, dati anche gli svariati temi che verranno toccati, a partire dal confronto sul referendum costituzionale“.

L’appuntamento d’esordio è con la mostra realizzata dall’Istituto Gramsci Marche, dal titolo “Filo spinato e memoria della Grande guerra“: si tratta dell’esposizione di materiali fotografici, audio e video su uno dei tanti simboli del ‘900 e non solo: quel filo spinato che unisce e divide, che lacera ed esclude.
La mostra resterà aperta per tutti i giorni della festa democratica.

Dopo l’inaugurazione della mostra, momento iniziale della Festa che aprirà anche gli stand gastronomici, la prima serata della festa del Partito Democratico affronta il delicato problema dei profughi con l’intervento di Asmae Dachan,una donna che lotta quotidianamente a favore dell’integrazione e dell’intercultura e scrive “per riscoprire il valore della vita umana”.

Valida giornalista e raffinata scrittrice, nata in Italia da genitori siriani, attivista per i diritti umani, è impegnata da anni nel dialogo interreligioso. Attraverso filmati, testimonianze e poesie, intercalate dai sapienti stacchi musicali di Glauco Guerra e Roberto Bastari, affronteremo il dramma dei profughi che dall’Africa e dall’Asia, costretti da guerre, faide e carestie, dopo pericolose traversate di deserti e mari, spesso rischiando la vita, approdano ai nostri porti nella speranza di iniziare un nuovo percorso di vita.

Il manifesto della Festa de L'Unità 2016 a SenigalliaUno stimolante dibattito, condotto dalla consigliera comunale Margherita Angeletti, da anni impegnata nell’assistenza medica ai profughi, concluderà la serata mettendo a fuoco ciò che si è fatto e ciò che si deve ancora fare, le luci e le ombre di questo problema di non facile risoluzione. Ore 21:15.

All’unica festa nella provincia dorica (e una delle poche in tutta la regione), si parlerà anche di agenda digitale e sicurezza in rete (lunedì 18), referendum costituzionale (martedì 19), sviluppo ecosostenibile e riuso dei rifiuti (giovedì 21), welfare e disabilità (venerdì 22), Europa (sabato 23 con l’on. Speranza) e governo locale (lunedì 25 luglio) con il presidente delle Marche Luca Ceriscioli e il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi.

Tanti dibattiti – spiega Gennaro Campanile, assessore alle attività economiche del Comune – su temi diversi, che verranno discussi con esperti del settore. Un programma ricco promosso da un partito ormai radicato che ascolta le varie istanze della città e che dà ad essa e alla regione intera importanti segnali democratici e di buon governo“.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura