SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Pizzeria ZeroZero

“Due lavoratori del cimitero di Senigallia discriminati”: sindacato Usi protesta

Presidio in Piazza Roma: "la cooperativa Dinamica, Mangialardi e la Giunta sono responsabili" - FOTO

2.089 Letture
commenti
Sindacato Usi, presidio

Sabato 20 giugno i sindacalisti dell’USI-AIT (Unione Sindacale Italiana) – Marche – sono scesi in piazza per protestare contro la mancata riassunzione di due lavoratori dei cimiteri senigalliesi, originata da quella che il sindacato ritiene una vera e propria discriminazione.


Il presidio si è svolto in Piazza Roma: “Una brutta storia quella che ha coinvolto il Comune di Senigallia e la cooperativa Dinamica di Foligno (ma anche le precedenti) a cui è stato dato l’appalto per i servizi cimiteriali di Senigallia, Roncitelli e Montignano – spiega il comunicato sindacale – . Una storia di cooperative che si sono succedute nella gestione dei lavori cimiteriali grazie ad appalti al massimo ribasso, tanti problemi con le norme di sicurezza, e alla fine discriminazioni nei confronti di due lavoratori (iscritti al sindacato USI-AIT) che, nonostante la clausola di salvaguardia per il nuovo appalto ne prevedesse la riassunzione, non sono stati assunti (assumendo altri al loro posto)”.

Nota sindacato Usi“Hanno voluto eliminare un lavoratore che in questi anni ha avuto solo il torto di non piegare la testa battendosi per reclamare e difendere diritti e sicurezza – prosegue la nota – . Lo hanno sempre discriminato (così come il sindacato “scomodo” che lo appoggia), perseguitato e alla fine gli è stato tolto il lavoro causando gravi problemi per lui e per la sua famiglia. Ma se toccano uno, toccano tutti. Noi chiediamo la riassunzione immediata dei due lavoratori, mantenendo intatto l’attuale organico dei dipendenti della cooperativa”.

Attacchi arrivano direttamente nei confronti del sindaco Maurizio Mangialardi: “Non si illudano il primo cittadino e la sua Giunta (e il PD, partito che la rappresenta) – evidenzia l’USI – noi non molliamo e continuiamo a denunciare, con tutte le forme possibili legali ma anche di azione diretta, la sua grave responsabilità su quanto è accaduto così come denunciamo la cooperativa Dinamica per l’illegale discriminazione attuata”.

-Foto di Massimo Mariselli

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS