SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuova Senigallia: “Un nuovo motore di sviluppo per le imprese”

Progetto a cura di Monica Antonacci e Viviana Brunetti candidate con la lista civica per Liverani Sindaco

1.321 Letture
commenti
Lavoro, occupazione, imprese, aziende, Marche, artigianato, industria, manifatturiero, crisi

La ricerca di nuove forme di sviluppo e crescita per le imprese è un fattore cruciale, soprattutto in momenti di profonde trasformazioni sui mercati internazionali, e le forme di aggregazione tra imprese rappresentano una risposta a questa necessità.

A causa delle dimensioni ridotte molte imprese della nostra regione non hanno l’occasione di cogliere le opportunità che ci sono a livello globale, per questo c’è bisogno di creare un progetto che aiuti a concretizzare le opportunità. I vantaggi sono numerosi e vanno dallo scambio di know-how alla riduzione dei costi, alla riduzione dei rischi e la possibilità di accedere a forme di finanziamento offerte dai mercati internazionali, perchè spesso le incentivazioni alle imprese che vengono messe in campo si ottengono solo se la domanda arriva da un’aggregazione di imprese.

Il progetto Fare Rete è ancora poco utilizzato nella nostra regione e solo 360 aziende hanno aderito, per questo abbiamo bisogno di uno sportello-ufficio che serva per incanalare informazioni.

Il progetto di Coworking che verrà attivato in sinergia con l’amministrazione comunale promuovendo una partnership si chiamerà: INTERNATIONAL INDUSTRIAL WORKING OFFICE e sarà un ufficio che catalizzerà tutte le informazioni che servono alle piccole, medie e grandi imprese così come agli artigiani, commercianti e lavoratori del settore agricolo.

Verranno attivati una serie di servizi tra i quali:

Internazionalizzazione delle Imprese;
Studi e rapporti;
Newsletter da tutto il mondo;
Portali settoriali dedicati;
Bandi di gara;
Q88 -l’assicurazione che l’ armatore fa per la sicurezza della propria nave per il carico;
Agevolazioni pubbliche;
Modalità per reperire finanziamenti e contributi a fondo perduto Europei;
Bei European Investment Bank;
Sace assicurazioni del credito internazionali;
Simest finanziamenti agevolati alle imprese per programmi d’ inserimento sui mercati esteri a tasso agevolato;
Trattato di Cotonou 2000 / 2020 – finanziamenti europei a fondo perduto per ACP ( africa caraibi pacifico ) , ed UE;
Finest finanziamenti per l’ internazionalizzazione d’ impresa;
ADSL gratuita sul territorio comunale.

Inoltre questo ufficio dovrà necessariamente avere uno stretto rapporto con le Regioni, Camere di Commercio, le varie industrie, artigianato ed agricoltura, le varie organizzazioni imprenditoriali e altri soggetti pubblici e privati interessati. Una rete importante con linee guida ed indirizzi strategici nella materia di promozione ed internazionalizzazione delle imprese (vedere politiche e strumenti per internazionalizzazione delle imprese)

Ufficio Estero per l’ Export:

Mercati
Settori servizi
Accordi istituzionali
Promozione industria
Joint Ventur

Le nostre imprese hanno la necessità di essere supportate dagli enti pubblici che devono diventare partecipi delle progettualità che occorre mettere in campo per diventare competitivi e non solo viste come bancomat da cui attingere con tassazioni che non sono in grado di reggere, e che ci rendono sempre meno competitivi sul mercato nazionale e internazionale.

Monica Antonacci
Viviana Brunetti

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura