SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fondi per alluvionati, Mangialardi: “Sartini insinua e mistifica, si qualifica da solo”

La procura archivia l'esposto sulla gestione: "Vuole disgregare una comunità coesa e solidale"

2.293 Letture
commenti

Con le sue parole astiose, cariche di mistificanti insinuazioni, Giorgio Sartini si qualifica da solo e, soprattutto, qualifica il suo “progetto” politico: altro che Bene Comune, qui siamo alla pura volontà di disgregare socialmente una comunità che, di fronte alla tragedia dell’alluvione, si è dimostrata più coesa e solidale che mai, stringendosi intorno alla cittadinanza colpita e respingendo le sirene dei mestatori di odio.

D’altra parte, ho appreso dalla stampa che la Procura ha già risposto nel migliore dei modi a Sartini, archiviando il suo esposto sull’utilizzo dei fondi per gli alluvionati; esposto di cui io e tutta l’Amministrazione eravamo completamente all’oscuro.

A tal proposito, appaiono ancora più tristi e mortificanti le affermazioni con cui Sartini sembra insinuare l’occultamento di 454 mila euro. Capisco che Sartini è arrivato adesso, subentrato in corsa, e non conosce le questioni amministrative che riguardano la città, tuttavia prima di esternare allusioni, creare diffidenza, seminare sospetti che sfiorano il confine della calunnia, farebbe bene almeno a leggere con attenzione le risposte che gli sono state fornite. Basterebbero a comprendere che, come sempre, l’Amministrazione e la Caritas hanno utilizzato i fondi per gli alluvionati in modo chiaro e trasparente.

Nella mia lettera spedita lo scorso settembre a Sartini, in qualità di presidente di un Comitato alluvionati, veniva fotografata una situazione contabile superata dagli interventi messi in campo successivamente. A suo tempo, avevo evidenziato come in quel totale di 1.441.218,54 euro a favore degli alluvionati vi fossero 143.415,08 euro sui conti Caritas Senigallia (Banca Etica, Banca Marche, Poste Italiane): soldi che sono stati spesi per dare soccorso, assistenza e sostegno agli alluvionati, ma su cui il Comune di Senigallia non ha alcuna competenza in merito alla gestione e alla rendicontazione, che viene fatta in autonomia dalla stessa Caritas.

Non solo. Sempre nella stessa lettera, scrivevo chiaramente che il contributo di 500.000 euro garantito dalla Fondazione Cariverona sarebbe stato liquidato in due successive tranche di pari importo, di cui una sola incassata fino a quel momento. A chiunque fosse capace di leggere quei dati, sarà quindi risultato chiaro che non potevano essere spariti la metà di quei soldi – 250.000 euro – se fino a quel momento non erano stati per nulla incassati.

Sartini dovrebbe stare più tranquillo, essere meno rancoroso, pregiudiziale e cattivo: la sua idea di “Bene Comune” è nata già compromessa. Dovrebbe evitare di strumentalizzare in modo del tutto gratuito le cifre che gli vengono fornite con chiarezza e trasparenza, e i cui conti relativamente alle risorse incassate e distribuite sul territorio sono perfettamente accessibili a chiunque. Su queste cose non si può scherzare.

Mescolando cifre e date è facile generare confusione, mentre le risorse nella disponibilità dell’ente sono state e continueranno ad essere impiegate attraverso bandi pubblici, nella più totale trasparenza, per quello cui sono destinate, il sostegno e l’assistenza alla popolazione colpita dall’alluvione, comprese quelle che in questi giorni vedono la liquidazione delle utenze.

Sartini continua invece ad usare un’arma politica, quella della strumentalizzazione, anche dopo quello che ha già fatto del ruolo di presidente del Comitato Alluvionati Senigallia per tentare prima di ottenere una qualche candidatura nel Movimento 5 Stelle e poi, non riuscendovi, ripiegando sulla candidatura a sindaco di fantomatico “Bene Comune”, che di bene non ha proprio nulla, in sostituzione di Paolo Battisti.

Saranno i cittadini a decidere quindi se sul tema dell’etica e la morale Sartini possa essere un esempio di limpidezza e trasparenza. O se, forse, non ne abbia la cifra giusta.

 

da Maurizio Mangialardi
Candidato sindaco di Senigallia

Commenti
Ci sono 6 commenti
Paperinik
Paperinik 2015-05-18 19:46:39
Sartini si qualifica da solo ? Lei son piu' di 10 anni che si qualifica ed ora e' ben chiaro chi Lei sia ed il 31 i Senigalliesi glielo faranno capire una volta per tutte. A lavorare !!!!
un povero tra i poveri (di politica) 2015-05-18 21:21:43
"NESSUN SI PERMETTA" Nessuno si deve permettere neanche a chiedere spiegazioni su dove sono finiti i soldi pubblici o le donazioni. Loro sanno e basta a tutti. Se poi uno si alza e chiede di sapere viene taciuto e minacciato. (Sei appena arrivato e non capisci nulla e stai attento come apri bocca perchè rasenti la denuncia). Io so io e voi non siete un ..... nessuno(per non dire quello che diceva sordi nel fil IL MARCHESE DEL GRILLO). Peccato che non ci sia niente da ridere. Pensare che gli altri candidati sindaci non possono neanche fare un comizio elettorale che le truppe cammellate del sindaco corrano a far casino per non fargli fare neanche il comizio. Alla faccia della democrazia e del rispetto degli avversari politici. Siamo alla dittatura.
pablo 2015-05-19 11:04:18
Saranno i cittadini a decidere; poi lui sa tutto e gli altri sono solo arroganti e arrivisti, ma lui no?
Alberto Diambra 2015-05-19 11:35:05
Andate ad analizzare il comportamento del Sindaco e dei suoi Assessori sulle problematiche idrogeologiche della ZONA PEEP MISA, in 10 anni di esposti e denunce, i già residenti nella zona, si ritrovano con acqua e fango nelle abitazioni, non appena il fiume sale di livello, e una pessima qualità di vita .Come si è avuta la 19^ BANDIERA BLU' ?
melgaco 2015-05-19 13:11:27
Ma io voglio sapere dei 143mila della Caritas
O. Manni
O. Manni 2015-05-20 00:59:10
Scordateli melgaco. Potrai trovare solo voci in uscita di soldi che passano dal comune alla Caritas, ma la Caritas, essendo un ente diocesano non ha nessun obbligo di pubblicazione è trasparenza su come, quando è cosa ha fatto con quei soldi. Potrebbero anche esserseli fumati o averli investiti in diamanti in Tanzania. A te (noi tutti) non é dato di sapere...Se sei capace di trovare un ente che fa riferimento al Vaticano - un altro Stato - che pubblica nel dettaglio cosa ci fa coinvolti pubblici, meriti sicuramente un premio. Buona fortuna...
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura