SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Furto al bar sventato da un carabiniere in borghese e dal fratello poliziotto

Arrestato 40enne algerino dopo una breve fuga in pieno centro storico, a Senigallia

Piazza Saffi a Senigallia. Foto di Francesca Morici per SenigalliaNotizie.it

Tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale sono i reati per cui è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Senigallia un 40enne di nazionalità algerina bloccato dopo una breve fuga in pieno centro storico.

Il fatto è avvenuto poco dopo le 18 di lunedì pomeriggio, 30 marzo. Un carabiniere senigalliese, libero dal servizio e in compagnia del fratello ispettore della Polizia di Barletta, ha osservato il ripetuto tentativo di furto della borsetta di una cliente del Saffi Caffè messo in atto dal 40enne O.F. assieme a una sua complice.

L’uomo e la donna, dopo aver osservato che la vittima aveva appoggiato la borsetta sullo schienale della sedia, si sono seduti in un tavolino a fianco. Poi il 40enne si è tolto la giacca appoggiandola al suo schienale in modo da poter allungare le mani sulla borsetta senza destare sospetti, con la complice che intanto osservava i movimenti della vittima e degli altri clienti.
L'algerino arrestato a SenigalliaDopo un primo tentativo interrotto dall’arrivo della cameriera e un secondo andato male, alla terza volta è riuscito ad aprire la cerniera e frugare all’interno della borsa. Notato che il carabiniere in borghese li guardava, hanno desistito e si sono dati alla fuga in via Battisti, inseguiti dal militare e dal fratello poliziotto. Grazie a un cittadino che ha spintonare e fatto cadere il ladro, i due sono riusciti a bloccare l’uomo in attesa dell’arrivo della pattuglia allertata precedentemente. Ma, lungi dal volersi far arrestare, l’uomo ha opposto resistenza strattonando i due per liberarsi e causando all’ispettore di Polizia – in licenza a Senigallia – un trauma al braccio destro.

Portato nella caserma di via Marchetti, O.F. è stato identificato e tratto in arresto per resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e tentato furto aggravato. Dopo la notte nelle camere di sicurezza, ha affrontato il processo per direttissima al Tribunale di Ancona dove gli è stato convalidato l’arresto. I legali dell’uomo hanno chiesto i termini a difesa e l’udienza è stata rinviata al 10 dicembre.

Commenti
Solo un commento
Harrylacarogna
Harrylacarogna 2015-04-01 14:28:01
E' gia fuori,lui e la sua complice....articolo di oggi sul Corriere Adriatico,un foglio di via perenne e 4 zampate nel culo no eh!!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura