SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ecco nel dettaglio i punti del programma della lista civica Nuova Senigallia

Il candidato sindaco Liverani: "mense meno care, rilancio turismo, via tassa soggiorno e casa per tutti"

2.970 Letture
commenti
Mensa, scuola, mense scolastiche, alunni, cibo, scarti, sprechi alimentari

Inizia una “Nuova Era” dove il Cittadino, sarà partecipativo e coinvolto al 100% nell’amministrazione della nostra Città. Con Nuova Senigallia si darà il via ad una nuova era che prevede grandi sinergie tra il “Pubblico e il Privato”.


“Nuova Senigallia” uguale “Nuova Linfa” per cambiare Senigallia e farla ripartire dall’immobilismo trentennale di una politica lobbistica e partitocratica, una politica che avvantaggia solamente gli amici e i loro tesserati.

Il nostro percorso, iniziato più di un anno fa, è radicalmente diverso e alternativo dalla politica che viviamo a livello nazionale e dal “blocco di potere” che i senigalliesi stanno vivendo da troppi anni. Il Programma Elettorale è l’inizio di un percorso di un Progetto serio e a “Misura della Città e del Cittadino” che evidenzia la reale e fattibile possibilità di cambiamento con benefici per tutti.

A chi vogliamo rivolgerci? Ci rivolgiamo a tutto quel popolo scontento della politica in generale e di questa Giunta in particolare, senza distinzione alcuna.

Un popolo, quello Senigalliese, che vive tra l’incudine e il martello, che è costretto a non poter dire come la pensa se no viene vessato sotto diverse forme, un popolo che è costretto a subire i ricatti morali, e non, di chi ha voluto impostare una linea non democratica!

La Città vuole girare pagina, ne ha bisogno, Senigallia vuole avere una prospettiva di sviluppo, di ripresa e di rilancio vera e Nuova Senigallia gliela darà avendo creato un percorso programmatico di idee, progetti e risorse, insieme a tanti Cittadini.

Cose semplici, ma allo stesso tempo importanti per Senigallia e per i Cittadini. Un ritorno a quell’unicum tra Amministrazione e la popolazione che non esiste più da tantissimi anni. Per noi la parola “amministrare” significa ascoltare i Cittadini e con loro promuovere idee e progetti.

“Nuova Senigallia” aprirà ai Cittadini il Palazzo Comunale e gli uffici, un modo questo per far si che ogni singolo abitante possa esprimere le sue idee o progetti, ma anche le problematiche della Città.

Intendiamo far entrare il Cittadino nel “Palazzo”, perché il “Palazzo” deve essere parte integrante della popolazione e non un’entità di potere distante dal popolo.

Iniziamo quindi un percorso “informativo” facendo conoscere ai Cittadini i punti del nostro Programma Amministrativo. Un percorso la cui finalità è quella di far conoscere le nostre intenzioni, le nostre idee e i nostri progetti che sarete Voi a giudicare, e in base al vostro giudizio deciderete se varrà la pena cambiare il sistema e darci fiducia.

Di seguito i primi punti del “Programma Amministrativo”, in questo periodo di “campagna elettorale” illustreremo, a puntate, tutto il programma.

TURISMO:

E’ nostra intenzione rivedere totalmente il comparto del Turismo, affidando il Brand a chi è in grado di valorizzarlo, in modo tale da essere veicolati a livello nazionale ed europeo verso un Turismo che non sia solo quello estivo ma che riesca a sfruttare la “Nostra Città” anche durante gli altri mesi. Questo potrà avvenire solamente tramite un progetto ben studiato. Nasce quindi il “Progetto Sunrise” che prevede un Turismo costante per 365 giorni l’anno tramite una serie di iniziative ed eventi con scadenze periodiche. Quest’argomento è complesso e racchiude molti altri settori, come ad esempio gli “eventi”, che saranno molti di più di quelli che ora Senigallia offre e spazieranno in molti campi, creando, ove necessario, delle apposite strutture per poterli ospitare. Senigallia avrà, per la prima volta, quattro target ben precisi e delineati in modo da muoversi seguendo delle linee definite e un progetto serio, molti eventi saranno “stagionali” e seguiranno la pianificazione delle festività nazionali. L’Assessore al Turismo, che al momento Senigallia non ha, metterà in moto un piano studiato e notevolmente vario con l’aiuto di persone altamente professionali e competenti. Abbiamo intenzione di promuovere il Turismo sotto varie forme, come ad esempio il Turismo Religioso che nella nostra città è inesistente. Questo tipo di Turismo muove una moltitudine di persone ogni anno, che vanno in giro a visitare chiese, monasteri, abazie, cattedrali e molto altro. Si tratta di un Turismo ricco, perché praticato molto spesso da persone economicamente benestanti. A Senigallia si è sempre ragionato su di un Turismo “a tempo”, fatto di pochi mesi, il nostro Progetto è invece quello di allungarlo su tutto l’arco dell’anno e su tutto il territorio senigalliese, creando così lavoro per tutto il comparto che comprende non solo alberghi, ristoranti, bar, ma anche i tanti negozi che animano la Città. Con il “Progetto Sunrise”, Senigallia diventerà veramente una meta turistica importante. Le “eccellenze” che Senigallia ha in essere, e che oggi non sono sfruttate, con noi lo saranno, cosa ci facciamo di un Pattinodromo Internazionale senza tribune, spogliatoi e bagni? E di campioni della portata di Mauro Guenci o Massimo Costantini? Con noi, se lo vorranno, diventeranno “protagonisti” della rinascita di Senigallia.

SPENDING REVIEW:

Uno dei nostri punti fermi! La faremo eliminando tutte le spese inutili: contratti e consulenze saranno cancellati, si taglieranno tutti gli appalti inutili cambiando radicalmente il sistema dei lavori pubblici, le spese di rappresentanza calmierate e gestite in maniera diversa con esatto regolamento interno che, ovviamente, sarà reso pubblico. Nell’applicare la “spending review” diciamo subito che i primi 500mila euro risparmiati saranno interamente “girati” ai Servizi Sociali per ripristinare i tagli che sono stati fatti a discapito delle famiglie più bisognose e di quelle che hanno problemi con familiari disabili, i secondi 500mila euro risparmiati saranno investiti, sotto varie forme, nel comparto del Turismo.

BUONI PASTO MENSE SCOLASTICHE:

Fatti i dovuti conti sui tagli e sui risparmi (Spending Review), possiamo tranquillamente annunciare che il “Buono Pasto” della mensa scolastica sarà di 3,80 euro (quanto costava due anni fa…) e non più 5,00 euro. Andremo anche a rinegoziare l’attuale appalto rendendolo molto meno oneroso per il Comune ed aumentando il livello di qualità dei generi alimentari utilizzati. Insieme al “Comitato dei Genitori” metteremo in piedi un “menù completamente italiano” e a Km zero, senza ricorrere all’acquisto di generi alimentari dai paesi che stanno dall’altra parte del mondo. Sarà ripristinato un punto cottura, ma contiamo di poterne riattivare anche altri.

TOSAP, ICI, IMU, TARSU, TARES, TASI e altre tasse comunali.

Laddove è competenza del Comune gestire, ossia aumentare o calare le aliquote che il Governo centrale impone per legge, Nuova Senigallia applicherà immediatamente un taglio del 30% su ogni tipo di tassazione, comprese tutte quelle comunali stabilite appunto dall’Amministrazione. Un esempio su tutti: 30% in meno anche sulla tassa dei Passi Carrabili, e sarà così per ogni balzello che il Cittadino è costretto a pagare.

TASSA DI SOGGIORNO:

La “Tassa di Soggiorno” sarà cancellata poiché la riteniamo completamente inutile e l’introito annuale di scarso interesse.

IMPOSTA SULLA PUBBLICITA’:

L’imposta sulle insegne commerciali si pagherà secondo le regole della legge vigente (Dlgs 5/1993) e non com’è fatta pagare ora considerando tutta l’estensione della superficie sulla quale la scritta si inserisce. La norma vigente individua come base per l’imposta solo la superficie (minima) in cui è inserito il carattere alfanumerico dell’insegna. Nuova Senigallia ripristinerà la regolarità su questa tassa riportandola a quanto la legge impone.

RISOLUZIONE DEL CONTENZIOSO LEGALE ATTUALMENTE IN ESSERE:

Il Contenzioso legale  che il Comune di Senigallia ha in piedi ha raggiunto livelli notevolmente alti. I soldi che l’Amministrazione spende per pagare parcelle d’oro agli avvocati, lo vogliamo ricordare, sono soldi dei Cittadini che potrebbero essere usati con finalità decisamente più favorevoli per la collettività. Nuova Senigallia non ha nel suo essere la lotta e/o la vessazione del Cittadino, noi pensiamo che prima di arrivare a un contenzioso si debba passare attraverso una fase di “libero e tranquillo dialogo”. Tutti possiamo sbagliare, anche in buona fede e può sbagliare anche una Amministrazione che compie un determinato calcolo in maniera errata. Esistono quindi diversi modi di dialogo prima di adire le vie legali che sono dannose sia per un’Amministrazione che per il Cittadino, perché fanno perdere tempo e soldi a entrambi. Nuova Senigallia traccerà una linea netta con il passato e darà il via ad un nuovo corso, quindi per tutto il contenzioso legale che troveremo in piedi, andremo a “trattarne” l’eventuale chiusura sedendoci amichevolmente intorno ad un tavolo. E’ altresì palese che il “libero e tranquillo dialogo” verrà da Nuova Senigallia applicato sia per i contenziosi iniziati dall’Amministrazione verso i Cittadini che per quelli iniziati dai Cittadini verso l’Amministrazione. Nuova Senigallia non vessa, ma parla con i suoi Cittadini.

UNA CASA PER TUTTI:

Per cercare di fronteggiare l’emergenza casa abbiamo in mente di “chiedere” alle istituzioni pubbliche e ai privati gli immobili sfitti, che a Senigallia non sono pochi. L’Amministrazione Comunale ne assumerà la responsabilità e si farà garante rispetto ai contratti di affitto con gli inquilini. Nuova Senigallia pensa che sia un dovere e un obbligo delle Amministrazioni cercare di assicurare il diritto alla casa a tutti i cittadini che è un tema di giustizia sociale. Proporremo quindi ai privati e a tutte le forze economiche della città che hanno alloggi vuoti, a enti pubblici come Inps, Poste, Fondazioni e Ferrovie, di concordare con il Comune un uso temporaneo di tre, quattro o cinque anni degli immobili sfitti. Gli immobili che entreranno in questo progetto saranno completamente detassati per il periodo che saranno dati in comodato d’uso all’Amministrazione. Il Comune provvederà alla copertura economica delle utenze e di altri costi sostenibili: cura degli spazi comuni, manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile e il mantenimento del decoro degli spazi esterni. Tramite un regolamento che andremo a presentare, renderemo edotta la popolazione sui termini e sugli accordi che verranno messi in piedi tra l’Amministrazione e chi vorrà partecipare a questa iniziativa che noi consideriamo un vantaggio per tutti.

Marcello Liverani
Candidato Sindaco per “Nuova Senigallia”
www.marcelloliverani.it;
https://www.facebook.com/marcello.liverani1;
https://www.facebook.com/groups/comevorrestiSenigallia/.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura