SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

I giovanissimi del Tennis Team Senigallia in evidenza a Jesi

Ottime prestazioni alla 1^ tappa provinciale del Circuito Promo Baby di mini tennis

2.176 Letture
commenti
Giuseppe Bevilacqua-Leo Minardi-Michelangelo Mariani

La partecipazione di 8 ragazzini, su un totale di 40 partecipanti, nati tra il (2007) alla prima tappa del Circuito Promo Baby ha confermato l’importante movimento giovanile della scuola del Tennis Team Senigallia, con sede nei campi coperti del Vivere Verde.

Leonardo Minardi (2007), Bianca Cecilioni (2008) e Alex Romano (2009) si sono classificati al 1° posto delle loro categorie, mettendo già in mostra buoni requisiti per continuare e ben riuscire in questa attività.

Bianca Cecilioni ha espresso le capacità già messe in evidenza l’anno scorso. Ragazzina riservata, intelligente ed attenta, ha vinto tutte e quattro le sue partite. Alex Romano, ancora piccolissimo, non ha avuto rivali ed ha vinto nettamente tutte e tre le partite disputate. Sempre attento e divertito, possiede ottime capacità coordinative e già una notevole stabilità in campo. Leonardo Minardi ha vinto ben 6 partite e, pur alla sua prima esperienza agonistica sui campi da tennis, ha saputo bene rapportarsi con tutte le situazioni che gli si sono presentate e con avversari sempre più validi, mettendo in evidenza un ottimo bagaglio tecnico ed una ottima capacità di attenzione nei momenti decisivi.

Buone anche le prestazioni anche da parte degli altri ragazzini del Tennis Team, tutti vicini alle fasi conclusive del torneo e che avranno sicuramente modo di farsi valere da qui in avanti: Mariani Michelangelo (2007), 3° classificato; Magini Gianmarco (2007), 5° classificato; Betta Gabriel (2007) 5^ classificata; Vici Matisse (2008), 3^class.; Manieri Mattia (2008), 2° classificato.
Le gare di mini tennis, come anche quelle degli altri sport, hanno principalmente scopo formativo e didattico.

Questi piccolissimi tennisti, aiutati da chi li segue, devono essere continuamente sollecitati a considerare l’avversario non solo come un rivale con il quale confrontarsi, ma come mezzo indispensabile per imparare e per crescere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura