SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Colto in flagrante il ladro di rame dai cimiteri

39enne di origine foggiana arrestato al termine di un inseguimento - FOTO

4.100 Letture
commenti
Cuochi Ancona
Carabinieri - furto di rame - foto 1

Sorpreso in flagrante mentre ruba il rame al cimitero. Così è stato colto un trentanovenne originario di Cerignola (FG), beccato dai Carabinieri della Compagnia di Senigallia presso il cimitero del Comune di Camerata Picena, in località Cassero, prima di darsi alla fuga e finire in manette.

Si tratta di M.M., noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, arrestato a Jesi nella notte tra lunedì 26 e martedì 27 gennaio al termine di uno spericolato inseguimento conclusosi in via Paradiso.

Arrestato ladro di rameLe indagini dei militari dell’Arma, dirette dalla Procura dorica, sono partite da una serie di furti di rame messi a segno in vari cimiteri nella provincia di Ancona. Fondamentale è stata la collaborazione dei cittadini che hanno segnalato prima la presenza di un uomo che si aggirava nei pressi di cimiteri che poi risultavano oggetto di furti di rame; poi è stata segnalata la macchina, una Citroen Xsara di colore grigio, infine la targa. Grazie a questi elementi si è potuto stringere il cerchio attorno all’uomo, attenzionato dai militari fino alla nottata appena trascorsa quando è stato fermato e ammanettato.

Carabinieri - furto di rame - foto 2Gli uomini guidati dal capitano Cleto Bucci hanno dapprima osservato il 39enne all’opera, mentre smontava le grondaie e i cordoli in rame del cimitero e le caricava nell’auto; poi sono intervenuti tentando di fermarlo, ma l’uomo, abbandonando parte della refurtiva, ha iniziato la fuga in auto fino a Jesi. Una volta fermato, è scattata la perquisizione: nell’auto sono stati ritrovati, oltre a diversi metri di rame per un valore di circa 3.000 euro poi restituiti al sindaco della città, anche numerosi attrezzi tra cui tre piedi di porco, tre tronchesi, un trapano a batteria e due valigette con punte per trapano di varie misure.

L’autovettura e gli arnesi sono stati sottoposti a sequestro, mentre l’uomo è finito nelle camere di sicurezza della caserma senigalliese dei Carabinieri prima di essere accompagnato nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima che si svolgerà mercoledì 28 gennaio.

Le indagini sono ancora in corso per verificare se l’indagato sia coinvolto in altri furti commessi nella zona del senigalliese e della vallesina.

Carabinieri - furto di rame - foto 3Carabinieri - furto di rame - foto 4Carabinieri - furto di rame - foto 5

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura