SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Esplosione Saline, il Comune di Senigallia dovrà risarcire i due giovani

La sentenza civile accoglie le richieste dei legali di Andrea Tarsi e Valentina Argentati

4.129 Letture
commenti
Tribunale di Ancona

Il Comune di Senigallia dovrà risarcire Andrea Tarsi e Valentina Argentati (e le loro famiglie) per i danni causati dallo scoppio di una bombola di gas nel campo sportivo delle Saline.

A deciderlo è stata una sentenza pronunciata venerdì 16 gennaio dal giudice civile di Ancona, Maria Letizia Mantovani.

I due giovani, che allora avevano rispettivamente 19 e 17 anni, il 12 maggio 2007 furono colpiti – mentre stavano transitando in bicicletta nei pressi dello stadio – dai detriti provocati dall’esplosione, rimanendo seriamente feriti.

Le famiglie dei ragazzi avevano intentato una causa civile, affidandosi ai legali Marina Magistrelli e Manola Micci.

La vicenda aveva determinato anche un processo penale, che aveva visto l’assoluzione del responsabile del coordinamento dei volontari della Protezione Civile, Renato Giovanetti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura