SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Bene l’impegno del governo per le emergenze alluvionali”

La sen. Silvana Amati commenta l'approvazione dell'odg durante la discussione della legge di stabilità

1.370 Letture
commenti
Comì di Cucina
Silvana Amati

L’ordine del giorno approvato (lunedì 22 dicembre, Ndr) alla Camera impegna il Governo a rifinanziare il Fondo per le Emergenze, in modo da garantire risorse per le immediate necessità, ma anche risorse dedicate alla fase 2, per le regioni che hanno già concluso la ricognizione dei fabbisogni”, afferma la sen. Amati, che da mesi è impegnata sul tema e lo scorso ottobre ha scritto una lettera al Presidente Renzi, sottoscritta da oltre cento senatori e deputati.

Abbiamo portato avanti un lavoro quotidiano, attraverso riunioni con tecnici e colleghi, e individuatola copertura concreta per la fase 2. La fiducia sulla Stabilità al Senato ci ha impedito di veder approvato il nostro emendamento, sottoscritto da oltre 80 senatori, ma il Governo potrà comunque utilizzare le risorse da noi individuate per rifinanziare il Fondo. Vigileremo perché si dia seguito all’impegno assunto con l’approvazione dell’Odg presentato dall’on. Lodolini, con cui abbiamo lavorato in sinergia, e il Governo dedichi risorse anche alla fase 2, non lasciando famiglie, imprese ed enti locali soli di fronte alle conseguenze delle calamità”, conclude la sen. Amati.

Commenti
Ci sono 2 commenti
pierfederici 2014-12-24 23:48:34
Ringrazio: la Senatrice Amati e l'Onorevole Lodolini per l'impegno dimostrato,ma è certo che il governo deve assumersi le proprie responsabilità,sia finanziarie che morali. Chiedo per esempio, L'AUTORITA DI BACINO, Che compito ha? Deve monitorare i fiumi, torrenti,le loro condizioni, prendere provvedimenti? Oppure è sufficiente restare in ufficio, a fare: cosa? Per la provincia: sono le stesse domande. Quello che chiedo alla Senatrice Amati e all'Onorevole Lodolini, L'impegno che le persone preposte allo scopo faccino il loro dovere e anche di rientrare in parte di quello che è andato perso. Aggiungo ancora, che lo STATO ha riscosso un premio del 22% sulle spese di ripristino delle abitazioni e delle attività, E' pur vero che le attività l'iva la recuperano, ma è anche vero che entro il 30 dicembre va versato l'acconto iva, pur essendo creditori, Mi dispiace dirlo, Ma il signor RENZI: dove vive? In Italia oppure su Marte? Tengo a precisare che un risarcimento inferiore al 25% è solo un giro di parole.
Alberto Diambra 2014-12-25 09:14:25
Ringraziando la Senatruce Amati per l'impegno profuso nel far rifinanziare il FONDO PER L'EMERGENZE i già residenti della ZONA PEEP MISA DI SENIGALLIA chiedono un interessamento presso l'Amm.ne Comunale di Senigallia affinche il Sindaco Mangialardi comprenda il disagio ed il pericolo dei già residenti di essere CONDANNATI ad ogni piena del Misa ad avere acqua e fango nelle abitazioni in quanto il Sindaco non da seguito a denunce ed esposti ma si limita ad un protocollo delle richieste non facebdo applicare le disposizioni del D.P.R, lic. ediliza e prescrizioni per la zona perimetrata P.A.I. a pericolo R4,inutili anche le richieste presentate a PREFETTO,REGIONE,PROVINCIA.Siamo messi BENE!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie

Ritiro dell'asporto su ordinazione

Ritiro del cibo d'asporto su prenotazione a Senigallia e dintorni

Generi alimentari, di necessità e piatti pronti: consegne a domicilio