SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Crollo controsoffitto Marchetti, Paradisi interroga l’amministrazione

Dito puntato contro assessore e dirigente ai lavori pubblici per i "costanti e scrupolosi controlli"

2.720 Letture
commenti
Crollo palestra Marchetti

Roberto Paradisi interviene sull’episodio del crollo del controsoffitto della scuola Marchetti anche con un’interrogazione in consgilio comunale, di cui riportiamo il testo integrale.
INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

Io sottoscritto Roberto Paradisi, consigliere comunale,

PREMESSO CHE

– Il crollo del controsoffitto alla palestra della Scuola Marchetti è un fatto di gravità inaudita che l’Amministrazione ha cercato di sminuire già poche ore dopo l’accaduto;
– Addirittura, in un comunicato stampa, l’Amministrazione comunale ha parlato di “infiltrazioni d’acqua occultate da un controsoffitto realizzato negli anni novanta” (come dire: noi non c’eravamo!) e addirittura di “evento accidentale e imprevedibile” poiché sarebbero stati fatti “scrupolosi controlli realizzati dagli uffici tecnici del Comune” in cui non si sarebbero manifestati segnali che potessero far presagire il crollo;
– Tale posizione assume il carattere del grottesco e pone l’Amministrazione comunale su un piano indifendibile;
– Non solo da anni alla palestra della scuola Marchetti (e in altre palestre) erano e sono visibili ad occhio nudo i segni di infiltrazione di umidità, ma a nessun “scrupoloso” controllo sarebbe potuta sfuggire una situazione di tal genere. Diversamente ci troveremmo di fronte ad una totale incapacità tecnica degli uffici;
– Delle due l’una: o l’Amministrazione mente quando afferma che sono stati fatti nel tempo costanti e scrupolosi controlli o mente quando afferma che non vi erano presagi di pericolo. In entrambe le situazioni ci troveremmo di fronte a responsabilità gravissime di ordine tecnico e politico;

Premesso tutto ciò
INTERROGO LA S.V.

Per sapere

– Se è intenzione di questa Amministrazione comunale assumersi la piena responsabilità di quanto accaduto ritirando la delega da assessore al vice-sindaco Maurizio Memè e sfiduciando immediatamente il dirigente preposto ai lavori pubblici ing. Gianni Roccato con risoluzione del contratto dirigenziale.

Si richiede risposta orale nel prossimo consiglio comunale.

Commenti
Ci sono 4 commenti
octagon 2014-11-25 22:33:07
risoluzione del contratto da dirigente...non prima di aver restituito i premi produzione, non parliamo di bruscolini ma di cifre a 5 zeri!
Lassie
Lassie 2014-11-25 23:51:26
Seeeeeeeeeeee...e gli asini mica volano! Ritirare la delega a Memè? E quando mai, è così bravo e servizievole...idem per l'Ing. Roccato, e quando lo smuovi da quella poltrona. Solo Nuova Senigallia farà TABULA RASA di tutti i contratti dirigenziali che a nulla servono se non a spendere inutilmente i soldi dei Cittadini. Preparatevi, la pacchia sta per finire...
bonzino 2014-11-26 13:09:39
Guarda caso nessuno sapeva niente o se sapeva non lo riguardava. Un’incresciosa ed imbarazzante difesa come è avvenuto a maggio. Speriamo che la magistratura, almeno lì, faccia chiarezza. Tutti scaricano le colpe alla casualità, all’imprevedibilità dell’evento e si tengono ben lontani dall’assumersi le responsabilità che sono insite nel ruolo che coprono. A tutti piace vincere facile, incassare un bello stipendio e lasciar le rogne agli altri e i danni a carico dei senigalliesi. Le cose però non funzionano così e se finora l’andazzo era questo oggi è arrivato il tempo di cambiare. Hanno ragione Paradisi, Liverani, Octagon e i tantissimi increduli cittadini che come loro chiedono immediate azioni nei confronti degli attuali responsabili sia tecnici sia politici. E’ ora di finirla. Ho l’impressione che i tempi siano più che maturi perché basta tendere l’orecchio per sentire che le acque, per quest’Amministrazione, si stanno agitando oltre modo e presto arriverà anche lo tsunami elettorale a far giustizia.
andy76 2014-11-26 16:12:11
Concordo con il fatto di "gravità inaudita" e di come si sia fatto presto a minimizzare....il giorno dopo ci sarebbero state 5 ore di educazione fisica. Fate voi! Se fosse successo qualche ora più tardi, altro che perdere la poltrona!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura