SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Senigallia Skating Club - Corsi Ottobre 2014

Alessandro Ramazzotti, un senigalliese sul tetto del mondo

Le sensazioni del neocampione Intercontinentale della Thai Boxe

3.919 Letture
commenti
Alessandro Ramazzotti con la corona di campione Intercontinentale

Dopo anni di duri allenamenti, alternati al lavoro, e di lunga gavetta, finalmente la gloria sportiva.

Il fighter senigalliese Alessandro Ramazzotti, 26 anni, ha coronato il suo sogno, aggiudicandosi il suo primo titolo Intercontinentale nella Thai Boxe (categoria Wako-Pro K1, kg – 62.2, la più importante) grazie al successo ottenuto ai punti a Santa Teresa di Gallura (Sardegna) sul serbo Aleksandar Gogic, domenica 21 settembre.

È il coronamento di anni di sacrifici per l’atleta, che nel silenzio generale o quasi, con pochi soldi e tanta voglia di emergere, da tempo alterna il lavoro quotidiano e lo sport agonistico, dirigendosi ogni sera a Rimini dove si allena agli ordini del coach Fabio Corelli, ex campione del mondo.

Ce l’ho fatta, posso finalmente dirlo ed è davvero un sogno – esulta ancora emozionato e con poca voce il neocampione –. Ho sempre creduto di strappare la corona, anche se è stata dura, per tanti motivi”. Ramazzotti infatti è partito dal nulla, e prima di festeggiare ha dovuto attendere parecchio: dopo anni di costante ascesa, già nel 2013 era pronto per la sfida al titolo Intercontinentale, ma il match fu rimandato; il fighter non si è perso d’animo, ha continuato a fare esperienza combattendo anche all’estero, quindi si è presentato pronto all’appuntamento col nuovo avversario, appunto il serbo Gogic.

Contro il quale, inoltre, non partiva favorito: “il mio avversario ha molta più esperienza di me, basti pensare che ha alle spalle circa 150 incontri in carriera contro i miei 35 – spiega Ramazzotti – . Su di lui sapevo davvero poco, avendolo visto soltanto in alcuni video tra l’altro piuttosto datati e ciò avrebbe potuto rivelarsi un problema. Ma l’ho spuntata, ed è stato davvero emozionante esultare in un palasport pieno”.

Chissà che ora non si aprano prospettive ancor più invitanti per il neocampione, che – complice una disciplina poco diffusa – non è ancora noto al grande pubblico: “è vero, in molti non mi conoscono nemmeno nella mia cittàammette – ma negli ultimi tempi qualche sponsor si è fatto vicino. Continuerò a lavorare, ma pure a combattere. Voglio puntare ad altri titoli”.

Il meglio, per il fighter, deve ancora arrivare.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura