SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

In Consiglio dei Ministri la dichiarazione di stato di emergenza per Senigallia

Lunedì 30 giugno la data confermata al sindaco Mangialardi dal sottosegretario Del Rio

2.171 Letture
commenti
Homeplanner Arredamento Senigallia
Alluvione del 3 maggio 2014 a Senigallia: la frazione di Cannella allagata

A questo punto è ufficiale. La prossima seduta del Consiglio dei Ministri, convocata per lunedì 30 giugno, avrà tra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del decreto con il quale viene dichiarato lo stato d’emergenza a seguito dell’alluvione che ha colpito Senigallia lo scorso 3 maggio.

Proprio questa mattina (giovedì 26 giugno, Ndr) il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Del Rio ha comunicato al Sindaco Maurizio Mangialardi la bella notizia. Ha ormai data certa quindi la conclusione di un iter amministrativo di fondamentale importanza per il territorio di Senigallia, ferito a seguito dell’evento alluvionale; un procedimento che ha avuto un passaggio decisivo con l’approvazione dell’emendamento in Senato con la relativa copertura finanziaria per i fondi assegnati.

Ci rende davvero felici la notizia dell’iscrizione all’ordine del giorno nella seduta di lunedì prossima del Consiglio dei Ministri della dichiarazione dello stato d’emergenza per l’alluvione dello scorso 3 maggio a Senigallia – sottolinea il Sindaco – perché ci annuncia che siamo ormai all’ultimo e definitivo passaggio normativo che consentirà un primo importante sostegno economico per il nostro territorio aprendo la strada a preziose agevolazioni fiscali e tributarie per le famiglie e le imprese locali che versano in uno stato di sofferenza. Personalmente ero assolutamente certo del buon esito della procedura. Infatti, come ho ripetuto in ogni occasione, la presenza a Senigallia nei giorni successivi all’alluvione del premier Matteo Renzi e di numerosi componenti del governo nazionale erano la prova evidente non di un mero presenzialismo, come sostenuto da qualcuno, quanto piuttosto di una sincera vicinanza alla nostra comunità locale prostrata e ferita“.

Dal 3 maggio ho avuto comunicazioni giornaliere – continua Mangialardi – con i rappresentanti dell’esecutivo nazionale, sensibilizzandoli costantemente sulle pressanti esigenze del nostro territorio. Ho sempre ricevuto attenzione e sostegno concreto, così come un apporto fondamentale in questa azione di raccordo ci è arrivato dalla senatrice Silvana Amati che ringrazio. Lunedì prossimo il Consiglio dei Ministri potrà adottare l’atto di dichiarazione dello stato d’emergenza, in base al quale ancorare tutte le altre misure che consentiranno di alleviare il disagio delle famiglie e delle imprese colpite“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura