SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gent’d’S’nigaja – Bruna Belbusti Kokalas e Penelope

Una lunga attesa, un'emigrante senigalliese e un VIDEO messaggio "speciale": sorpresa per il Natale

Osteria San Bernardo - Chiaravalle Ristorante
Gent'd'S'nigaja - Bruna Belbusti Kokalas e Penelope

Puntata speciale per Gent’d’S’nigaja, rubrica dialettale di Senigallia, che stavolta vuole fare una sorpresa ad una delle sue più affezionate e più lontane fans: la signora Bruna Belbusti Kokalas, senigalliese emigrata nel 1964 negli Stati Uniti d’America, nel New Jersey per la precisione.

La signora Belbusti, che ha assunto il suo secondo cognome dopo aver sposato negli USA un uomo di origine greca, ha instaurato, grazie a Gent’d’S’nigaja, un rapporto di amicizia con Simone Tranquilli e Francesco Buontempi, due delle persone che più spesso propongono scritti e fotografie ai fan della pagina Facebook e della rubrica di SenigalliaNotizie.it.

A pochi giorni dal Natale, la signora Bruna ha fatto arrivare anche un regalo ai due: per ciascuno un thermos a forma di obiettivo fotografico. Per ringraziarla e per augurarle Buone Feste, Buontempi e Tranquilli hanno avuto l’idea della “video-sorpresa” che vi proponiamo: un messaggio registrato a Senigallia, nell’ufficio più “di rappresentanza” della città, insieme al suo attuale “inquilino”, il Sindaco Mangialardi, che ha così dato una veste ufficiale a questo messaggio, rivolto alla Belbusti, ma anche a tutti i senigalliesi che vivono lontano dalla loro città, ma che con essa mantengono un legame speciale, oltre ad esserne portabandiera all’estero.

La signora Bruna ha spedito pochi giorni fa ai nostri autori di Gent’d’S’nigaja anche il seguente, breve ma toccante ricordo dei suoi tempi trascorsi, da ragazza, a Senigallia, prima di lasciarla per emigrare negli Stati Uniti.

E’ quant Senigaja nun ch l’hai più ch’t manca pr da vera…..
Quant so partita io (aveva 14 anni) la cità era piena d’gent fin a mezanot, estat e invern. Cla volta l’dialet l’parlavn tutti (anzi io so armasta propi sa la parlata d’cla’ volta). M’arcord d’tanti tipi snigajesi: Gasparin…i dicevn: “Gasparin è dolch l’zuccr?”… La Gubtina c’andava pr l’cas a vend l’or…La Cudchina c’sera chius l’poch n’tl caset d’l bancon da quant ern gross…
L’ricord più bel è d’quant io e le mi cumpagn andassm a ved a sorg l’sol a marina.
I tempi gambian, c’è l’prugres, sta cazz d’tecnologia….bo… so na madonna…Adè ch se vuialtri a mandà avanti la baracca snigajes: Bont, Quilly e cumpagnia.
(Era l’1964, fa m’po’ l’cont…) Ciao, scusa l’disturb.
Bruna B Kokalas from USA.

Gent'd'S'nigaja - PenelopeLa chiusura di questa pubblicazione speciale di Gent’d’S’nigaja è la consueta striscia creata da Simone Tranquilli, Andrea Scaloni e Leonardo Barucca, dedicata proprio al tema del viaggio, che vede come protagonista Penelope.

Preoccupata per il suo marito Ulisse che non torna a casa, per anni la donna della Grecia Antica avrà (sicuramente?) pensato: “Dove si sarà cacciato quel tonto, che è quasi ora di cena…”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura