SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Case più degne per tutti, Arvultùra protesta nel Comune di Senigallia

Gli attivisti si sono presentati giovedì 31 ottobre dal Sindaco Mangialardi - FOTO

2.401 Letture
15 commenti
Problema casa, la protesta di Arvultùra in Comune

Striscioni di protesta e casette in cartone hanno animato la mattinata dei dipendenti comunali. Gli attivisti dello spazio autogestito “Arvultùra”, accompagnati da J.R., un extracomunitario residente a Senigallia costretto a vivere con la propria famiglia in uno stanzone, si sono presentati innanzi all’ufficio del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi per discutere la possibilità di trovare sistemazioni più dignitose alle classi più povere.

Una protesta estremamente civile alla quale il primo cittadino non si è sottratto; ricevendo i manifestanti e ascoltando le loro richieste.

Io e la mia famiglia siamo costretti a vivere in un appartamento di 30 mq all’interno dell’ex albergo Stella” ha affermato J.R. “Ho partecipato a questa manifestazione sperando che il sindaco possa aiutarmi a trovare una soluzione. Ad oggi sono davvero preoccupato per il futuro dei miei figli e per le loro condizioni di salute, vivere in un contesto simile sta diventando davvero rischioso“.

Nicola Mancini con J.R.L’amministrazione ha sempre seguito da vicino queste problematiche, trovando alloggi ai più bisognosi e pagando loro l’affitto mensile” ha replicato il sindaco Mangialardi. “Capisco perfettamente il dramma che si sta vivendo in quel complesso residenziale, ma posso assicurare che è stato fatto tutto il possibile per garantire una sistemazione dignitosa a queste persone. Non è facile trovare una soluzione immediata a questi casi estremi, tuttavia l’amministrazione è pronta ad ascoltare le proposte degli ospiti di casa Stella per migliorare la loro permanenza a Senigallia“.

In occasione dell’incontro sia i giovani di Arvutùra sia il sindaco Mangialardi hanno ribadito il loro disappunto nei confronti di un patto di stabilità che ormai da troppo tempo vincola ogni azione concreta a favore delle classi sociali più bisognose di aiuto.

Il Sindaco MangialardiIl Sindaco Mangialardi a colloquio con gli attivisti di ArvultùraProblema casa: Arvultùra incontra Mangialardi

Commenti
Ci sono 15 commenti
renzo 2013-10-31 18:38:14
Aggiungerei anche che se j.r. non era extracomunitario non gli spettava neanche la stanza da 30 metri
karim.f. 2013-10-31 19:41:41
Mancava il commento razzista, comunque è italiano, sia lui, che la moglie, che i tre bambini.
Michele 2013-10-31 19:56:09
Casa "mia" virgolettato perché non è mia fondamentalmente, è un bilocale di 40 mq, moglie a carico, lavoro da 10 anni ho sempre pagato le tasse e continuo a pagarle, chi ci pensa al mio di futuro visto che non 10 anni che contribuisco con le mie tasse al bene della collettività? Certo che ve ne uscite con certe cazzate, siete ridicoli, dovrebbero cacciarvi a calci (...omissis...) dall'Italia, non J.R a voi dell'Arvultùra o come si chiama ora.
erika 2013-10-31 20:22:50
MI CHIAMO ERIKA ABBITO DE UN ANNO A CASA STELLA...HO AVUTO QUESTA FORTUNA DA ESSERE AIUTATA DE COMUNE E CARITAS...E VERO CHE NON e UN CASTELO ,SI STA BENISSIMO...E GRAZIE A COMUNE E CARITAS NON SIAMO SU LA STRADA...TANTE PERSONE NON SI POSSONO PERMETTERE NEANCHE A MANGIA.
.
GRAZIE A CARITAS E A VOLUNTARI CHE NI AIUTANO!!!!!
Hook60 2013-10-31 21:09:11
Michele condivido il suo pensiero ma, e' sempre stato così, la invito a guardare il video degli scontri di oggi a Roma, fatta da questi cittadini così sensibili alle problematiche sociali, si sono divertiti a prendere a calci un agente di polizia che semplicemente cercava di mediare, preso calci e botte di casco sulla schiena, senza reagire. Che esempio di rivoluzionari, poi quando vengono caricati e qualcuno si fa male chiedono indagini sulle forze dell'ordine. Sono sempre stati così. Pensano di essere alternativi al sistema e non si rendono conto che loro sono il sistema.
Nonsolome 2013-11-01 00:47:43
La visibilità è interesse di molti, anche dei più alternativi.
Alessandro 2013-11-01 01:18:27
Alternativi al sistema loro? Si alternativi bighellonando come sempre invece di andare a lavorare. Ma sono figli di papà, quindi è normale e sono tollerati a Senigallia, anche perchè ci sono i figli dei consglieri in mezzo, quindi pensate un po'...La riunione è finita che non essendo contenti delle risposte hanno detto che occuperanno le case, bene...che venissero pure, saranno accolti a braccia aperte.
Matteo 2013-11-01 06:01:08
Se j.r. Non è contento si accomodi pure, credo che in molti farebbero carte false per avere la sua indegna abitazione.
Che vergogna, che ingratitudine, fa passar la voglia di aiutare chi ha bisogno.
Invece di mordere la mano che lo nutre j.r. dovrebbe avere il coraggio di andarsene
Franco 2013-11-01 07:55:54
Il vero problema degli affitti è che molte di queste persone, una volta entrate nell'appartamento, non pagano l'affitto.... il proprietario (non certo ricco!!!) deve comunque pagare l'IMU, TARES, condominio, bollette eccc.... sarebbe semplice risolvere il problema, basterebbe che lo Stato si faccia garante del pagamento dell'affitto e vedrete quanti cartelli appariranno in tutte le città.. per quanto riguarda i ragazzi in questione... fate solo una guerra tra poveri, anche fra i proprietari di piccoli appartamenti (io sono disoccupato!!!) la crisi è molto dura!!!
Ingrao
Ingrao 2013-11-01 09:27:50
Grazie ragazzi che date il vostro tempo prezioso per i deboli e per chi ha problemi , non lo fà nessuno solo voi affrontate GIUSTAMENTE i problemi della città ..grazie di cuore
BOMBER NERO 2013-11-01 10:22:18
TUTTI A CASA OGNUNO A CASA SUA VEDRAI COME ANDRANNO MEGLIO LE COSE ALTRO CHE AIUTI
bomberone 2013-11-01 11:29:33
a Michele, se son 10 anni che lavori e paghi le tasse e nessuno pensa al tuo futuro è perchè fondamentalmente non te ne frega nulla manco a te e continui a testa bassa a pagare e pagare, lavorare pagato poco, presumo, e a vivere in 40mq in una sistemazione che non ti piace. Sei tu il primo che deve prendere in mano il proprio futuro e reclamare più diritti.
Inoltre di sti tempi mi sembra che le tasse servano al bene di ben poche persone più che per quello della comunità.
Hook60 2013-11-01 11:44:24
Bonberone, rispetto per chi lavora Il sig Michele fa il suo dovere di contribuente. Molto probabilmente lei non ha di questi problemi, ci spieghi come fa. Ci spieghi cosa vuol dire le tasse (per l'esattezza le imposte) servono per pochi, gli stipendi dei pubblici dipendenti, le forze di polizia, la sanità da quali fondi lo Stato attinge, ci spieghi Bomberone.
Quanto a Ingrao, grazie di che ? Perché il suo ringraziamento non lo estende a tutte quelle persone che tutti i giorni vanno a lavorare, producono e pagano le imposte, mantengono la propria famiglia, questi sono gli esempi puliti della ns Italia.
Daniele 2013-11-01 14:55:50
Pienamente d'accordo con Hook60...
BOMBER NERO 2013-11-02 10:03:37
PER DANIELE HOOK60.................LA VOSTRA POLITICA E LA ROVINA DELL ITALIA RIFLETTETE AZZZ INCOMINCIAMO A MANDARE TUTTI STI EXSTRACOMUNITARI A CASA LORO INIZIAMO A RISPARMIARE DA LI
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura