SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Conclusa la notte di DEMANIO MARITTIMO.KM-278 a Senigallia

Alla terza edizione, la spiaggia di Marzocca luogo di incontro per le culture e le idee

Netservice - Web design, costruzione siti internet
Una parte del pubblico intervenuto all'edizione 2013 di DEMANIO MARITTIMO.KM-278

Migliaia di persone hanno affollato la notte di Marzocca, e altrettante sono quelle che dalla lunga diretta sui social network hanno risposto con favore, curiosità e attenzione a DEMANIO MARITTIMO.KM-278.Esso si è concluso all’alba del 20 luglio, dopo una maratona-flusso di incontri con oltre 50 protagonisti, performance, talks, installazioni sonore, proiezioni video, degustazioni.

Faro e orientamento sono stati i punti cardinali dei palchi sulla spiaggia – pensati come porte verso est e verso sud – e il tracciato dei punti luminosi di GNOMONE, l’allestimento ideato dai vincitori del concorso che ogni anno offre a giovani architetti la possibilità di vedere realizzato il proprio progetto per DEMANIO MARITTIMO.KM-278.

Ricco e prestigioso il panel dei nuovi testimoni internazionali, come Ron Gilad, i SUPERPOOL da Istanbul e i LOT-EK da New York, Caroline Corbetta per il Padiglione Crepaccio at yoox.com, l’artista americana Tanja Alexia Hollander, Stefano Rabolli Pansera curatore del Padiglione dell’Angola Leone d’Oro all’ultima Biennale 2013, Lorenzo Fiaschi con il progetto di recupero al contemporaneo Le Moulin di Galleria Continua alle porte di Parigi, Andrea Bruciati curatore della parte legata all’arte contemporanea per le performance in collaborazione con BJCEM e white fish tank, e ancora Roberto Paci Dalò, Mauro Uliassi con il suo street food di eccellenza, Christian Caliandro, e tutta la nuova generazione di critici, autori e comunicatori dell’architettura e del progetto impegnata nelle redazioni e nelle università italiane e internazionali.

Apprezzato poi il rimando alla celebrazione del 150° della Fisarmonica marchigiana, una storia che lega storicamente l’impresa culturale del territorio con l’evoluzione dei suoi distretti produttivi in transizione.

Il programma, curato da Cristiana Colli e Pippo Ciorra, ha sviluppato e affinato i temi originari di DEMANIO MARITTIMO.KM-278: l’orizzonte adriatico, con la sua capacità di condensare storie, identità, imprese eccellenti, e la notte sulla spiaggia, come dimensione reale e visionaria in cui confrontare gli immaginari dei contesti emergenti dell’architettura, dell’arte, della creatività globale.

DEMANIO MARITTIMO.KM-278 ha aperto, secondo Pippo Ciorra, una “contraddizione” fertile tra la dimensione specifica ed effimera della notte, in uno spazio anch’esso temporaneo, e l’orizzonte globale di un progetto che cresce anno dopo anno. Questa è la chiave di accesso di un’edizione che Cristiana Colli ha definito un “prototipo” di connessioni tra diverse esperienze di cui ognuno dei partecipanti è stato portatore, in un incrocio continuo tra le comunità territoriali e originarie e le community contemporanee.

Non a caso la web area di DEMANIO MARITTIMO.KM-278, curata da Ljudmilla Socci e Luna Margherita Cardilli, composta da una squadra di giornalisti, blogger, “gente del web” ha interpretato questo paradigma e questa possibilità, con una lunga diretta live sui social network, un autentico sviluppo strutturale del progetto, non una sua semplice declinazione funzionale.

In questa terza edizione, i sassi del logo di DEMANIO MARITTIMO.KM-278 sono diventati i pixel del suo innovativo QArtCode e, nel corso di una magica notte, questa ambivalenza affascinante si è fatta reale, prossima, evidente.

DEMANIO MARITTIMO.KM-278, ideato e curato da Cristiana Colli e Pippo Ciorra è promosso dalla rivista “MAPPE/Marche Architettura Progetti Pensieri Eventi” – Gagliardini Editore e dall’Associazione DEMANIO MARITTIMO.KM-278 con la collaborazione del MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, della Regione Marche, del Comune di Senigallia, della Scuola di Architettura e Design di UNICAM – Università di Camerino e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni, associazioni culturali.

In attesa della prossima edizione, il racconto proseguirà grazie al nuovo portale mappelab.it che sviluppa il Progetto Mappe verso la frontiera web, integrando e valorizzando la rivista, i progetti e gli eventi, la rete social, in una piattaforma di dialogo online e offline.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura