SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, il PdL si dà un nuovo coordinamento e si candida per il 2015

Rimini alla guida del gruppo senigalliese che intende ripartire dalla piazza e dai cittadini

Il coordinamento del PdL di Senigallia

Punta dritto al sodo il nuovo coordinamento del Popolo delle Libertà di Senigallia. Con lo slogan “Obiettivo 2015” il PdL cittadino (PPE-PdL) si riorganizza dopo il deludente risultato elettorale per dare nuovi impulsi alla vita politica locale e arrivare velocemente e soprattutto ben consolidati al nuovo appuntamento che vedrà la città di Senigallia nuovamente alle urne nel 2015.

A coordinare il gruppo cittadino è stato chiamato Enrico Rimini, già consigliere comunale e presidente della V Commissione consiliare (turismo), a cui si affiancheranno come componenti di diritto Gabriele Cameruccio (capogruppo consiliare), Alessandro Cicconi Massi (vice presidente consiglio comunale), Alessandro Mazzarini (consigliere), Mario Gambelli, Massimo Bello, Giulio Fibbi, Alfio Pongetti, Nicola Regine (componenti del direttivo), Ernesto Murenu (responsabile segreteria).

E’ un momento particolare sia per il Popolo delle Libertà che per l’intero paese – esordisce il nuovo coordinatore senigalliese Enrico Rimini – ma noi siamo pronti a ripartire per affrontarlo con decisione: nasciamo come realtà di governo, non di opposizione e vogliamo appunto per il 2015 creare un’alternativa di governo credibile e seria, opposta alla giunta Mangialardi“.
Proprio Mangialardi è al centro di critiche decise per le scelte amministrative: secondo il PdL, infatti, il centrosinistra sta facendo poco e male, senza investimenti, sapendo solo piangere miseria e semmai spalleggiandosi sulla stampa con l’estrema sinistra rappresentata dal Movimento 5 Stelle, ma in realtà stretto tra le incombenze interne dettate da SEL e Città Futura.

Il coordinamento del PdL di SenigalliaSenigallia è la seconda città per popolazione della provincia di Ancona e la capitale del turismo marchigiano, per cui merita molta attenzione” esordisce Giacomo Bugaro, vicepresidente del consiglio regionale, annunciando che per il ruolo di coordinatore senigalliese è stato scelto un esponente che conosce la realtà e che sa interpretare questi mutamenti politici.
Mutamenti che il PdL sta affrontando, in ambito nazionale, cercando di risalire la china mentre in quello locale, ricompattandosi: proprio Alessandro Cicconi Massi conferma che le problematiche interne sono state risolte e che ora c’è il clima giusta per affrontare una sfida così decisiva come quella delle amministrative senigalliesi del 2015.

Per farlo si ripartirà dal volantinaggio, dai manifesti, dalla presenza nelle piazze e soprattutto dal coinvolgimento delle persone: “a queste vogliamo rendere noto – spiegano Cameruccio e Rimini – il lavoro che da tempo stiamo portando avanti, spesso in modo che non emerge sui giornali“. Ma non si fermerà a questo: anche i nuovi canali della comunicazione, dal web ai social network, dove il coordinamento – aperto a 360° promettono dal PdL – saprà recepire ogni istanza dai cittadini e dalle categorie, su tematiche ad esempio come quella della pressione fiscale, dei contenziosi legali del Comune e dello sviluppo cittadino ora soffocato in mega imprese che stentano a partire.

Commenti
Ci sono 13 commenti
Giuseppe 2013-05-08 21:41:55
Bello? Il nuovo che avanza! Persa una poltrona ne trova subito un'altra! E questa sarebbe la nuova politica? Ma questi personaggi non si vergognano mai per i loro continui cambiamenti e salti mortali solamente per rimanere nel giro e rimediare una poltroncina? Bello come Monachesi, ormai è una gara a chi cambia più partiti! Ma Berlusconi lo sa che a Senigallia il PDL fa ridere come una barzelletta?
Luciano Giuliani 2013-05-08 22:18:21
Dov'è il nuovo che avanza? Sempre le solite faccie da 20 anni a questa parte. Alcuni esponenti volevano andare col PD, poi sono tornati indietro, adesso è tutto come prima. Ancora Bugaro che viene a comandare a Senigallia. Invece io che sxono senigalliese il 15 vengo in Ancona ad urlare (...omissis...) a questi (...omissis...) !
tex 2013-05-08 23:29:32
Dalla foto non si vedono grandi novità, anzi volti decisamente stantii, tra l'altro con realtà amministrative, a noi vicine, piuttosto fallimentari. I pianti del primo cittadino sono gli stessi dei sindaci di ogni parte d'Italia a prescindere dal colore politico, sintomatiche sono le "lacrime / piagnisteo" di Allemano a "Ballarò"; qualcuno della "foto di famiglia" dovrebbe ben saperlo! Se la situazione attuale a livello nazionale ha avuto lo sbocco delle "ampie intese" ci sarà un motivo. O no?. Altri, sempre della "foto di famiglia", nell'ultimo periodo hanno "zigzagato" da Monti a Tremonti, sconcertando l'elettorato vicino al cavaliere.Sarà dura raccontare a quei elettori che vi eravate sbagliati!
Federico 2013-05-09 07:47:31
finalmente un coordinatore giovane, speriamo bene per il 2015 forza ragazzi forza PDL!! Caro Giuseppe che sappia io è veramente amico di Berlusconi l nuovo coordinatore...
Michele 2013-05-09 08:28:55
Il voto e importante, preparatevi per le prossime elezioni! Certo rimane sempre il fatto che se il risultato non piace possono decidere da soli chi deve governare, e' questo il principio della Democrazia. O no?
Cornelio 2013-05-09 10:18:08
Nuove facce??? ma quali scusate? nuovo partito? ma quale scusate? Cicconi Massi non se ne era momentaneamente andato per la "vergogna"? Torna nel carro dei vincitori? E il Nano condannato in appello, il loro GURU, lo trovano ancora "stimabile"? sai che ve dico? spero che per il 2015 siate tutti morti... in senso politico. Voi e il vostro partito, insieme ai vostri compagni di merende nazionali, il PD.
Massimo Bello
Massimo Bello 2013-05-09 10:18:59
@giuseppe: mi sorprende il commento di questo sconosciuto e anonimo signore, che non ha nemmeno il coraggio di firmarsi! Per la cronaca, non ho mai cambiato partiti e ogni carica elettiva l'ho conquistata sul campo, ma non devo a lei alcuna spiegazione! La mia storia politica è pubblica e conosciuta! Nella vita e in politica possiamo condividere o non condividere idee, appartenenze ed esperienze...una cosa è certa: io una storia ce l'ho e vado avanti!...lei può fare quel che vuole, ma se vuole confrontarsi, abbia almeno il coraggio di presentarsi e dire chi è, altrimenti non ha alcun diritto di parlare! Ora, ho da fare e la saluto.
Bond, James Bond 2013-05-09 11:00:44
Be' , anche nel PD le facce sono sempre le stesse.......e poi ormai sono anche alleati di governo.....possiamo fare Bello sindaco e Mangialardi assessore al turismo, che ne dite?
Cornelio 2013-05-09 14:14:18
Direi che anche Bello è "bello" navigato. Consiglierei di votare SOLO persone nuove. Tanti anni di politica con cariche istituzionali (come sindaco, assessore etc...) vuole dire tanti contatti, tante mani in pasta, tante "conoscenze" utili, tanti (...omissis...). Insomma... questa è l'Italia, questo è il tessuto marcio del paese che con il voto si continua a sostenere. Io direi che il politico lo si può fare per un pò e dopo o lo si fa dentro il partito oppure si va a lavorare come le altre persone...
Pinella 2013-05-09 14:39:58
La crème de la crème.
bonzino 2013-05-09 20:01:21
Facce nuove o vecchie non è questo il problema. L'importante che contribuiscano a far rinascere un PDL carismatico, coeso e forte che svolga un'opposizione seria, costruttiva e alternativa.
Con più partiti o movimenti in campo anche l'attuale giunta dovrà darsi da fare se vorrà essere confermata e non limitarsi a campare con la scusa che non ci sono soldi in cassa. Tutti son capaci di governare quando si può scialare, il difficile viene quando mancano le risorse e bisogna prendere provvedimenti drastici, anche impopolari. Ben venga, quindi, l'ambiziosa sfida lanciata da questo nuovo coordinamento, al quale auguro un proficuo lavoro, affinché possa affrontare con serietà e determinazione le problematiche che l'attuale crisi a messo a nudo. Problematiche che non sono state percepite o sottovalutate da questa giunta interessata più a mantenere il potere che a rimuoverne le cause. Se una più costruttiva e dura opposizione servirà a dare slancio ad una nuova fase gestionale la cittadinanza ne sarà solo contenta. Rinnovo gli auguri al neo coordinatore Enrico Rimini affinché possa affrontare con piglio le difficili sfide che lo attendono.
Alberto 2013-05-09 21:13:03
ma cosa vuoi commentare....
tex 2013-05-10 02:58:40
"Forza di opposizione seria".In realtà l'apposizione che fino ad ora, tra alti e bassi, ha fatto riferimento al PDL è stata seria. Messi in soffitta i palloncini, i metri per la misurazione delle "palazzine abusive", antenne e cavolate varie, l'opposizione democratica si è confrontata sui problemi, sui quei problemi agganciati alla triste realtà economica del Paese.I cittadini, tutti, non amano le liti e nei momenti di grande difficoltà, come questa, sono disponibili e capiscono i problemi veri, reali, di tutti i giorni anche quelli dell'Ente locale. Le urla, gli schiamazzi le parole scurrili lasciamole fare ad altri. Questa è la politica!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura