SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sci Club Senigallia

Elezione Napolitano, “decisione che dà unità e speranza all’Italia”

Il presidente delle Marche Spacca ha incontrato il capo dello Stato

1.479 Letture
commenti
Giorgio Napolitano

Un grande Grazie al Presidente Giorgio Napolitano. Un ringraziamento per questa decisione sofferta ma piena di responsabilità, che restituisce unità e speranza all’Italia“.

Con queste parole il Presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, commenta l’elezione di Giorgio Napolitano.

La fiducia che la sua persona genera in tutta la comunità nazionale rappresenta un solido fondamento su cui poter ricostruire stabilità economica, coesione sociale e una rinnovata credibilità delle istituzioni, in questo passaggio così delicato per la politica italiana. Il Presidente Napolitano si è impegnato con estrema generosità in questi sette anni per il bene dell’Italia, ora la sua generosità si rinnova per ispirare un nuovo mandato decisivo per il nostro Paese. Rivolgo al Presidente della Repubblica l’augurio più affettuoso di buon lavoro, a nome della comunità marchigiana”.

Il Presidente Spacca, grande elettore del Presidente della Repubblica, ha incontrato, insieme ad una delegazione di Presidenti di Regione, il Presidente della Repubblica.

Commenti
Ci sono 7 commenti
O. Manni
Paul Manoni 2013-04-22 05:49:14
L'elezione è legittima, ma ho la sensazione che chi ha scritto la Costituzione, che poi sono anche quelle persone che venivano da 20 anni di regime fascista, non avevano previsto un "7+7 anni" di Presidenza della Repubblica, affidata ad un solo uomo. Penso che se non c'è scritto nulla nella nostra Carta, è perchè avevano dato per scontato che un Capo dello Stato "bis", che già ha un mandato piuttosto lungo, era alquanto improbabile che sarebbe accaduto. Fossi in Spacca "grande elettore", piuttosto che spendere parole di elogio per un Presidente che nessun cittadino (non politico, off course!) voleva veramente, per una questione di "cambiamento" o di semplice "alterità" in quella Istituzione, mi concentrerei di più sulla violenza che la partitocrazia (di cui lui stesso è parte!) ha usato nei confornti di un 88enne, nell'andargli a chiedere altri 7 anni di mandato. Nell'era dei tablet e di twitter, delle informazioni e decisioni che viaggiano veloci, Spacca ed altri 737 inetti indecenti oligarchi partitocratici, hanno spedito un potenziale 95enne a rappresentarci in giro per il mondo. Io un pò di vegogna per il proprio operato come "grande elettore", fossi in lui e nei suoi compari la proverei...
Cornelio 2013-04-22 09:26:36
L'Unità e la Speranza la da a voi, mio caro Spacca, a voi rappresentati di questa putrida partitocrazia autoreferenziale. Il popolo ha votato, dalle urne era uscito un chiaro segnale di cambiamento... In prima istanza tutti o quasi i partiti sembravano voler cambiare marcia, direzione.... Il M5S doveva dare la fiducia al PD perchè il PD voleva cambiare le cose e invece... Invece il PD appena ha potuto rifare i suoi giochi prima tira fuori il nome di MARINI (dio ci salvi), poi PRODI (dio ci affetti come una mortadella) e infine.... NAPOLITANO.
Il M5S ha fatto bene non dare la fiducia al PD, quel partito no MERITA FIDUCIA, sono solo BARZELLETTE le vostre e lo avete dimostrato per l'ennesima volta. Spero che gli elettori del PD abbandonino DEFINITIVAMENTE questo partito per le prossime elezioni. In Italia la Democrazia è morta, questi giorni ne abbiamo avuto solo l'ennesima conferma. Spero vivamente che un giorno la gente si sveglierà e inizierà a tirarvi le pietre.
Paolo 2013-04-22 10:00:06
Mi sarei aspettato un comunicato dalla Provincia, piuttosto che dalla Regione, visto che li hanno salvati anche questa volta!
stefano 2013-04-22 15:13:25
Il governatore Spacca, merloniano di ferro e poltronista di lungo corso, ormai si aggrappa a qualsiasi cosa . Se una persona di 88 anni viene presentata come " un solido fondamento per ricostruire la stabilità economica" non c'è di che stare allegri.
E dire che già negli anni Settanta sembravano fuori dal mondo i mummificati dirigenti del PCUS che sopra il mausoleo di Lenin muovevano meccanicamente le mani per salutare l'Armata Rossa. Gli sta franando la terra sotto i piedi e Spacca non trova di meglio che scrivere la letterina a Babbo Natale.
Cornelio 2013-04-22 16:30:26
l'onestà intellettuale e politica non è di casa nel PD... e in questo sono del tutto simili ai loro migliori alleati: il PDL. (quelli che in parlamento hanno votato per "ruby nipote di mubarak" salvando il loro capo.... il livello è questo...).
gio 2013-04-22 17:59:25
Comunque 2/3 dei parlamentari ha votato NPolitano ed equivalgono ai dueterzi degli aventi diritto al voto
In democrazia purtroppo vince la majoranza
O. Manni
Paul Manoni 2013-04-23 07:03:24
@gio, aridaje co 'sti 2/3!! Ti sei vagamente accorto che i deputati in Parlamento, eletti con la tua "democrazia rappresentativa", una volta appoggiate le loro chiappette sulla cadrega, non hanno fatto altro che NON RAPPRESENTARE la volontà del "popolo sovrano"??? Suvvia, pensi davvero che se si tornasse a votare oggi, percentuali bulgare di astensione permettendo, il PD vincerebbe le elezioni con tanto di premio di maggioranza del porcellum...?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura