SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Dal vescovo Orlandoni gli auguri di Buona Pasqua a tutta la diocesi di Senigallia

"L'elezione di Papa Francesco I per una nuova primavera nella Chiesa e nel mondo"

2.333 Letture
commenti
Monsignor Giuseppe Orlandoni - Vescovo di Senigallia

Ogni anno, in felice coincidenza con l’arrivo della primavera che segna il risveglio e la rifioritura della natura, torna la Pasqua con il suo messaggio di assoluta novità, di rinnovamento, di speranza.Cristo è risorto. Non c’è notizia più attuale, più importante e decisiva di questa. Cristo è morto per amore nostro, dando la vita per noi.
Ma non è rimasto nella tomba: ha vinto la morte, è risuscitato e dà anche a noi la capacità di risorgere a vita nuova.

La nostra esistenza è caratterizzata da momenti di serenità, di crescita e di fraternità, ma purtroppo è segnata anche dal limite, dalla fragilità, dal dolore, dal male, dalla paura e dalla morte.

Queste situazioni difficili, pensiamo in particolare alla grave e pervadente crisi economica che tuttora ci attanaglia, mettono a dura prova le nostre aspettative.

Eppure la Pasqua di Cristo che muore e risorge è la novità che dà fondamento e fa fiorire la speranza: è come una primavera che investe il mondo.

Dal giorno di Pasqua è infatti cambiato il corso della storia: il suo cammino non procede verso l’ignoto o il baratro, ma verso la vittoria finale della vita sulla morte, del bene sul male.

Anche se a volte può sembrare che le cose vadano dal male in peggio, in realtà il male è già stato vinto alla radice, la gravitazione della vita è più forte di quella della morte, la forza dell’amore è più potente di quella dell’odio.

La fede ci dice che il Risorto è vivo ed è presente nella storia anche quando la sua presenza non viene immediatamente percepita.

Sul cammino della nostra vita splendono raggi di speranza. Uno di questi è l’elezione di Papa Francesco a Vescovo di Roma e Pastore della Chiesa universale.

Siamo rimasti sorpresi e subito affascinati da questo nuovo Pontefice, chiamato a portare aria fresca nella Chiesa sulle orme del Santo di Assisi e del Concilio Vaticano II.

Nel giro di pochi giorni si sono avvicendati nella cattedra di Pietro due Pontefici che ci hanno offerto un grande esempio di umiltà e semplicità evangelica: il teologo Benedetto XVI che riconosce di non avere più le forze adeguate per svolgere il ministero petrino ed entra nel silenzio della meditazione e della preghiera, il pastore Francesco che con avvincente semplicità richiama all’essenzialità della fede e della fraternità.

Una nuova primavera per la Chiesa e per il mondo. Buona Pasqua a tutti, una Pasqua di speranza!  

di Giuseppe Orlandoni
Vescovo

Commenti
Ci sono 3 commenti
Massimo Pompili 2013-04-01 14:08:35
Sono orgoglioso del mio vescovo.
pie 2013-04-02 21:49:10
BEATO TE,!!
tex 2013-04-04 05:00:17
La chiesa di francesco, che da sempre collima con quella del nostro Vescovo, è un riferimento, non solo spirituale, ma anche di vicinanza verso tutte le persone che in qualche modo soffrono, sotto ogni punto di vista, le molteplici ingiustizie di questa società. Non abbiate paura!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno