SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rubano due mezzi da un cantiere di Rimini, un arresto a Senigallia

Pluripregiudicato inseguito dalla polizia autostradale sull'A14 lascia il mezzo e fugge a piedi: preso

2.341 Letture
commenti
Controllo della Polizia Stradale

E’ un pluripregiudicato di Foggia il responsabile – ma non l’unico – di un tentato furto ai danni di un’azienda di Modena di un autocarro e di un escavatore. Un 33enne arrestato dopo una fuga a piedi, avendo abbandonato i mezzi, dalla polizia autostradale in servizio sull’A14 nel tratto all’altezza di Senigallia.

L’uomo, assieme ad altri due complici poi datisi alla fuga e tuttora ricercati, aveva “prelevato” da un cantiere nel riminese l’autocarro Iveco con all’interno un escavatore Fiat Kobelko per poi tentare di scappare lungo l’arteria autostradale.

Ma qualcosa è andato storto e il tentato furto di mercoledì notte, 30 gennaio, è stato interrotto: il sistema di sorveglianza satellitare sul mezzo ha segnalato che c’era uno spostamento in corso, così il proprietario ha allertato la Polizia. Inseguiti, i ladri hanno dovuto abbandonare il bottino: l’uomo sull’autocarro – A.M. le sue iniziali – è stato poi acciuffato e bloccato; degli altri due invece, a bordo probabilmente di una vettura con cui “seguivano” il mezzo, non è rimasta traccia.

Il 33enne foggiano è stato arrestato e processato per direttissima, davanti il giudice Antonella Marrone che ha convalidato l’arresto: attenderà il resto del processo in carcere, a Montacuto, dove già si trova da mercoledì notte.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura