SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Gestionet

Le interviste di Vigor Senigallia-Montegranaro

I due tecnici vigorini Clementi e Giulietti lodano la prestazione dei giovani, Jaconi la grinta dei rossoblu

1.774 Letture
Un commento
Aldo Clementi, allenatore della Vigor Senigallia

Aldo Clementi non ha molto da aggiungere a quanto affermato ai microfoni nell’ultimo periodo: la squadra si è mostrata preparata nella prima frazione di gioco con un gioco discreto e paga l’inesperienza, fatale a inizio ripresa. Magari potremmo fare più attenzione a non prendere gol dopo un nostro errore su calcio d’angolo, come ci è successo negli ultimi due match – aggiunge l’allenatore della Vigor- Il settore tecnico deve fare un grosso sforzo ogni volta per preparare al massimo la partita, io e gli altri allenatori non ci daremo mai per vinti“.

Clementi ha pure auspicato – sia pure senza troppa insistenza-  che in futuro ci siano decisioni arbitrali meno fiscali e che il club possa avere a disposizione tutti i giocatori: il riferimento è all’espulsione rimediata di Tombari (che non disputerà la partita a Monte Urano) e l’ammonizione rimediata da Ruggieri per proteste (anche lui sarà assente).

Parola anche al vice allenatore Fabio Giulietti, il quale ribadisce il proprio impegno a continuare con la stessa grinta e determinazione e che prende atto anch’egli delle decisioni arbitrali. Da entrambi i complimenti per l’esordio del giovane Fraboni a difesa dei pali vigorini.

Osvaldo Jaconi, mister del Montegranaro, dall’alto della sua esperienza, aferma che solo i singoli e l’esperenza dei suoi hanno potuto contro la grinta dei rossoblu: “E’ un bel periodo quest’ultimo, in cui cerchiamo di ritagliarci qualcosa come richiestoci dal nostro presidente Vecchiola“.

Commenti
Solo un commento
Maurizio Tonini Bossi 2013-01-28 05:39:05
Caro Aldo, sai meglio di me che per essere squadra occorrono calciatori dirigenza e sostegni economici.- Per la stima che ti porto credo quindi sia inutile quando le sconfitte sul campo sono una costante, che possa limitarti ad elogiare l'impegno dei giovani giocatori e ribadire il vostro encomiabile impegno; è ora, credo, di parlare più chiaramente di responsabilità di chi resta al suo posto senza volere o potere far nulla per investire; in altri termini: se io non avessi mezzi per migliorare questa situazione di perduranti sconfitte me ne assumerei la responsabilità, tutta, senza se e senza ma.-
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno