SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia

Esplosione alle Saline di Senigallia, il processo va avanti con il sopralluogo

Esaminati i video e le foto della polizia scientifica, prossima udienza il 22 novembre

1.632 Letture
commenti
Tribunale di Senigallia

Nuova udienza nel processo sull’esplosione delle bombole dell’impianto sportivo alle Saline di Senigallia. Si è svolta martedì mattina, 30 ottobre, la terza e ultima (per il momento) seduta prevista dal giudice Letizia Bocchini per raccogliere tutte le prove testimoniali.

Seduta che mirava a visionare le fotografie e le riprese effettuate dalla polizia scientifica sui luoghi dell’esplosione oltre ad effettuare un sopralluogo per far chiarezza su alcuni dubbi emersi durante le audizioni dei testi.

Finora le circa 50 testimonianze raccolte avevano mostrato chiaramente come la ricostruzione della vicenda è incappata in ricordi imprecisi, versioni contrastanti che solo la visione dei materiali foto e video, prima, e il sopralluogo, poi, hanno in parte chiarito.

Nello specifico si sono prese in considerazione le prospettive che i protagonisti Andrea Tarsi e Valentina Argentati e i vari testimoni avevano durante quel 12 maggio 2007, le distanze e le visuali: tutti elementi che possono costituire dei passi fondamentali nel processo.
Il sopralluogo ha permesso al giudice di capire anche la posizione delle bombole e dei ragazzi, la zona in uso ai due gruppi di protezione civile rispetto al campo sportivo, alla strada e alla pista ciclabile.

Nella seduta di martedì 30 è stato anche nominato l’incaricato delle perizie sui danni ai ragazzi e ai loro familiari, fattore che potrebbe risultare decisivo nella richiesta di risarcimento avanzata dai familiari dei due ragazzi coinvolti, difesi dai legali Marina Magistrelli e Manola Micci, nei confronti di Comune di Senigallia, difeso dall’Avvocato Antonio Squillace, del Coordinamento di Volontari della Protezione Civile Zona 2 Senigallia onlus, sostenuto dagli avv. Paola Riccio e Riccardo Pizzi, e del Nucleo Volontari Protezione Civile Falchi della Rovere onlus, rappresentato da Riccardo Pagani.

Il processo è stato aggiornato al prossimo 22 novembre 2012.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura